Google+ Followers

martedì 10 giugno 2008

MARCHE: ARTIGIANATO, VIA AL BANDO PER INVESTIRE ALL´ESTERO

ASCOLI PICENO - PmiMarche mette a conoscenza delle imprese che è finalmente operativo il bando per agevolare le imprese artigiane nell’internazionalizzazione. I fondi, infatti, 10 milioni di euro previsti già nella Finanziaria del 2004, erano stati ufficializzati nel decreto del ministero del Commercio Internazionale datato 3 agosto 2007. Le imprese artigiane attendevano da tempo, dunque, solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che è arrivata lo scorso 26 maggio. Ecco tutti i dettagli. Obiettivi E´ il ministero del Commercio Internazionale a stanziare 10 milioni di euro con l´obiettivo di fornire un sostegno al sistema imprenditoriale artigiano che voglia investire all’estero. In particolare, con questo bando si intende dare sostegno ai processi di aggregazione a livello nazionale intervenendo a favore di consorzi all’esportazione collegati ad imprese artigiane e di raggruppamenti costruiti ad hoc di almeno tre imprese e di distretti o filiere di settore. Beneficiari Il bando si rivolge a due categorie ben precise: consorzi all’esportazione collegati ad imprese artigiane, per progetti che coinvolgono almeno tre imprese artigiane; raggruppamenti, anche costituiti appositamente, di almeno tre imprese artigiane. Le imprese interessate devono risultare operative da almeno un anno e i raggruppamenti costituiti ad hoc dovranno procedere alla costituzione formale di una Rti (raggruppamento temporaneo di imprese) entro trenta giorni dalla data di comunicazione dell’´ammissione al finanziamento. Ogni impresa potrà partecipare ad un solo progetto. I 10 milioni di euro messi a disposizione delle imprese vengono divisi in questo modo: 9 milioni e 500 mila euro vanno alle regioni per i progetti monoregionali, mente i restanti 500 mila euro al ministero del Commercio Internazionale che li destinerà a progetti presentati da aggregazioni interregionali. Il contributo, per un massimo di 80 mila euro (elevabile a 100 mila in caso di progetto presentato da almeno cinque imprese) è concesso in de minimis e copre al massimo il 50 per cento delle spese. I progetti presentati dovranno riguardare l´avvio di nuovi percorsi di internazionalizzazione e di piani espansionistici della presenza di imprese artigiane nei mercati esteri e dovranno presentare un´articolazione di più iniziative promozionali. Verranno ad esempio finanziate le campagne di promozione all’estero ( partecipazione a fiere e mostre, azioni di comunicazione sul mercato, seminari, incontri bilaterali tra operatori, missioni di imprenditori); conferenze di commercializzazione nel territorio dei distretti/filiere/, missioni in Italia di operatori esteri. Per informazioni http://www.pmimarche.blogspot.com/ o rivolgersi all’ufficio Provinciale di PMI Marche ad Ascoli Piceno ai numeri 0736-813284 e 3291097391 oppure via mail pmimarche@email.it.

Nessun commento: