Google+ Followers

martedì 4 novembre 2008

ASCOLI PICENO/ IL CLUB 41 IMPARA A RICONOSCERE L'EXTRA VERGINE DI OLIVA


ASCOLI PICENO – Bisogna imparare a riconoscere l’olio, per poter scegliere meglio. E’ stata unanime, la considerazione dei membri dell’esclusivo Club 41 di Ascoli Piceno, riuniti nell’ormai tradizionale appuntamento annuale presso il celebre frantoio di Emidio, Domenico e Giovacchino Fratoni. Relatore della serata è stato Tiziano Aleandri, delegato provinciale dell’Olea, l’Organizzazione Laboratori Esperti Assaggiatori nonché presidente dell’associazione Produttori Olivicoli, che ha guidato una degustazione con analisi sensoriale su vari tipi d’olio, invitando i presenti ad evidenziare note sulla percezione suscitata da ciascun tipo. Negli anni precedenti l’appuntamento ha visto nel ruolo di Aleandri personaggi del calibro dei professori Carlo Cambi, docente universitario e giornalista nonché inventore de “Il Gambero Rozzo”, la guida gastronomica più venduta in Italia, il medico di fama internazionale, già primario di pediatria al Salesi di Ancona, Giuseppe Caramia e il professor Leonardo Seghetti, tra i maggiori esperti d’olio del territorio e tra i padri della prima dop d’Italia sull’oliva, quella di Loreto Aprutino. Alla serata erano presenti, tra gli altri, il presidente del Club 41, Paolo Nespeca, il past president Giampietro Cesari, il presidente nazionale Diego Giacoboni, il segretario nazionale Borzacchini, il segretario Alessandro Michelangeli Prosperi, il vicepresidente Fabio Petroni, l’iro Maurizio Franchi, i consiglieri Nerio Castellano, Walter Gabellieri e Sergio Moretti, oltre a tutti gli altri a partire dall’ultimo arrivato Domenico Vannicola fino a Gianfranco Sistelli. C’era poi anche il past presidente della Round Table di Ascoli, oggi Consigliere di zona della stessa associazione nazionale, Francesco Petrelli, i titolari dell’hotel Gioli, e giovani ed emergenti imprenditori come Luca Vallorani e Faustino Minervini. Intanto, fervono i preparativi per l’Ascoli Maial Fest 2009, la festa delle tradizioni contadine e del porcello si svilupperà dal 16 al 18 gennaio 2009

Nessun commento: