Google+ Followers

martedì 30 dicembre 2008

ASCOLI PICENO/ I MIGLIORI CENONI PER SALUTARE IL 2009

ASCOLI PICENO - La crisi c'è, eccome, e fa paura. Ma anche ad Ascoli non si rinuncerà a festeggiare il nuovo anno fuori casa. Grazie anche a cenone e veglioni di Capodanno che registrano diminuzioni di prezzo anche del 30 per cento rispetto alla Notte di San Silvestro dell' anno passato con una spesa media di 62,30 euro a persona, circa il 25 per cento in meno di quello che la Fipe, la Federazione dei pubblici esercizi di Confcommercio, ha stimato essere la media in Italia. Anche quest’anno abbiamo realizzato una piccola rassegna dei principali cenoni in programma in città e dintorni. Un resoconto che proponiamo in ordine di spesa a persona dalla più bassa alla più alta. Il primo è il Ristorante Da Marco (0736307121) a Brecciarolo che a soli 40 euro propone un menù ove spiccano piatti come la speck su insalata e noci zuppa di ceci con guanciale, carpaccio di tacchino, risotto mari e monti, fettuccine al cinghiale, spalla di vitello alla fornarina con patate sabbiose oltre all’immancabile Zampone e lenticchie, tutti rigorosamente preparate dalle abili mani dello chef Marco Flammini, esponente di spicco della Federcuochi Picena. Un gradino sopra c’è il Lorenz Cafè (0736259959) che nell’esclusiva sede in Piazza del Popolo propone un menù a 45 euro che in un amen ha fatto registrare il tutto esaurito. Nel menù allestito da Primo Valenti ed il suo staff si distinguono la zuppetta di legumi, la polentina alla norcina, i cannelloni in salsa rosa, il risotto dello zar ed i fusilli fatti in casa al fumè, ma anche lo spezzatino d’agnello ai funghi porcini e lo stinco di vitello al forno. Un menù a 50 euro lo presenta anche uno dei templi della ristorazione ascolana, C’era una volta (0736261780) di Tonino Camaioni, ove si gode di una vista davvero unica sulla città in particolare allo schioccare della mezzanotte. Tra le varie portate spiccano la coratina d’agnello con tartufo e funghi, le lenticchie con il cotechino casereccio, la polenta rose’ con ragù di carne e porcini, le pappardelle al tartufo e lo spezzatino d’agnello con misticanza. Altro cenone a 50 euro è quello della Taverna della Montagna a Foce di Montemonaco (0736491207). Sul menù risaltano in particolare piatti come l’antipasto all’italiana tutto rigorosamente con salumi di produzione propria, i crostini con ventricina e tartufo, la polenta, l’agnello al forno, lo spiedino di castrato e la faraona arrosto. Salendo ancora un gradino c’è il Belvedere (0736362683) lungo la Provinciale Venarottese che a 55 euro (25 euro per i bambini) invita ad un menù ove emergono piatti come fagioli con le cotiche, lasagna alla norcina, risotto al profumo di bosco ed arista di maiale. A 60 euro sono pure due le proposte. La prima è quella dell’albergo ristorante Terme (0736801263) ad Acquasanta dove in un ampissimo menù risaltano le olive all’ascolana con scaglie di reggiano e pecorino, il cocktail di scampi, le frivolite ai funghi, le spatzellis e le crepe al tartufo, poi il risotto ai funghi e tartufo nero pregiato, la chitarra tirata a mano al radicchio rosso, lo zampone con lenticchia di Castelluccio, il carrè di vitello al forno con piccoli ortaggi brasati, il lombetto ai marroni e frutta secca con anelli di verdure ed insalata di Capodanno e per finire il gran buffet di dolci. L’altra proposta è quella del ristorantino La Cantina di Villa Picena (0736892460) a Colli del Tronto con un menù dove si evidenziano il trionfo di prelibatezze dell’adriatico, gli agnolotti farciti di crostacei saltati in brodo di vongole veraci e rucola selvatica, il fagottino croccante alle verdure multicolore con pomodoro, parmigiano e basilico, il maialino da latte allo spiedo con salsa di ribes ed il filetto di vitello steccato al tartufo nero e stracotto di Madera. Salendo ancora nella rassegna arriva il ristorante I Mille Sapori (073642368) della dimora storica Villa Sgariglia a Piagge. In un menù a 65 euro attraggono in particolar modo l’attenzione dei gourmet il salmone al vapore con salsa alla lattuga, l’involtino di pesce spada affumicato, il tortino di verza e patate con scampo al vapore, il calamaro ripieno gratinato, la crespella rustica con vongole veraci, cozze e salsa di pomodoro, il risotto mantecato al vino teroldego rotaliano con speck e rucola selvatica, le orecchiette al pesto di prezzemolo con molluschi, il medaglione di vitello in mantello di lardo striato, porcini e cicoria saltata. Un cenone in grande stile con la Happiness band, cornice di balli, allegria ed animazione a partire dalle ore 19 fino a tarda notte è quello organizzato dall’Hotel Villa Pigna (0736491868) sotto la cura e la perizia del direttore Luis Avitabile e della chef Davide Camaioni. Si comincia con un cocktail Villa Pigna, poi carpaccio di pesce spada agli agrumi, bomboniera di spinaci su vellutata di ceci, lenticchie di Castelluccio con zampone, risotto allo champagne, ortica e gamberi rossi, ravioli di faraona su fonduta di taleggio e mandorle tostate, poi branzino in crosta di patate, scampo in tempura al nero di seppia su verdure croccanti, intervallo di insalatine con sorbetto di ananas e peperoni, costolette di agnello in rete ai frutti di bosco e per finire grand dessert di fine anno e a mezzanotte buffet della tradizione. Ben tre infine sono i cenoni a 75 euro. Il Parco dei Tigli (0736390486) a Piane di Morro di Folignano propone un menù sia di carne che pesce condito da tanta musica. Al Poggio (0736403884) a Campolungo tra i piatti attirano soprattutto l’attenzione la magnana fritta, l’involtino di salmone marinato con aceto di lamponi e verdure croccanti, la spigola marinata, la mousse di scorfano con melecche, il polipo e ceci, gli scampi al vapore, poi il risotto allo zafferano di Navelli e melecche ed il fietto di rombo con patate a sfoglia. Scampi al cognac, gnocchetti funghi e tartufo e costata di vitellino al cartoccio con porcini sono i piatti che maggiormente si distinguono nel menù del ristorante Tre Lanterne (0736801386) a Cagnano di Acquasanta. “L'andamento migliore delle previsioni durante il Natale - ha commentato Primo Valenti, esponente di spicco della Confcommercio - ha rafforzato la convinzione di gran parte della categoria che era necessario studiare proposte nuove di prezzi e di prodotti per venire incontro alle esigenze della nostra clientela. Oltre la metà dei colleghi ha rafforzato la proposta anche con ricette più semplici o tradizionali che in casa non si è più soliti cucinare, ma privilegiando sempre prodotti nazionali o del territorio. Proposte che faranno vincere le resistenze dei consumatori a trascorrere un Capodanno avvilito”.

domenica 28 dicembre 2008

TERAMO/ ANGELO CARESTIA ONE MAN SHOW A PETRICCIONE DI CASTELLALTO


CASTELLALTO - Una Serata quella de 31 Dicembre al Ristorante Cavallino Rosso di Petriccione di Castellalto in provincia di Teramo all'insegna del cabaret, le imitazioni, la musica, il divertimento allo stato puro, che risponderanno ad un solo nome, quello di Angelo Carestia. Infatti il popolare comico abruzzese accompagnerà tutto il pubblico del "Cavallino Rosso" a varcare la soglia del nuovo anno riproponendo tutto il repertorio e le gag più divertenti che lo hanno fatto conoscere al grosso pubblico abruzzese marchigiano e che lo hanno portato a calcare palcoscenici importanti in tutta Italia e all'estero, e quelli televisivi come quello di Rai 1, Rai 2 e Canale 5. Davvero un'occasione da non perdere quella di trascorrere la fine dell'anno tra la cucina di qualità e le gran risate, suscitate da Angelo Carestia.

sabato 27 dicembre 2008

ASCOLI P./ ANCORA IMPORTANTI RICONOSCIMENTI PER IL MAESTRO DE BERARDINIS

ASCOLI PICENO - Fine anno davvero stupendo per il Maestro Giuseppe de Berardinis, dopo un’annata nella quale ha conquistato per la terza volta consecutiva il titolo Italiano di Kata di Judo (a coppie) insieme a Roberto Paniccià, arrivano i riconoscimenti del Coni Provinciale e del Comune di Ascoli Piceno, ma soprattutto “sopra le righe” la comunicazione personale del Presidente della Fijlkam, il dottor Matteo Pellicone con la quale gli viene comunicata la promozione a Quinto Dan di Judo “motu proprio” per i tanti meriti sportivi acquisiti. Giuseppe de Berardinis è l’unico Maestro di Judo Quinto Dan della Fijlkam della Provincia di Ascoli e di quella della vicina Teramo. E’ atleta agonista titolare della Nazionale Italiana di Kata di Judo dal 2005 ed è stato convocato fino ad oggi 6 volte a rappresentare l’Italia in competizioni Internazionali conquistando ben 5 medaglie, 1 oro, 3 argenti ed un bronzo. Dal 2006 gli è anche stata riconosciuta la qualifica di Azzurro e dal 2007 superato l’esame nazionale è anche stato inserito nell’apposito elenco dei Docenti Nazionali Federali. “Erano almeno due anni – ha affermato Giuseppe de Berardinis - che aspettavo questa promozione che era maturata con le due medaglie vinte ai campionati Europei di Kata di Judo Londra 2005 e poi Torino 2006, promozione che per “stranezze” è arrivata solo oggi dopo altri due europei, Wuppertal con un Argento e Malta con un altro Argento, l’importante è che alla fine è arrivata, anche se in ritardo ma nel momento migliore, malgrado tutto alla fine ha trionfato la meritocrazia. Anche a livello locale qualcuno si prodiga sempre a vari livelli per “frenare” la nostra attività, è bene chiarire a tutti, i “locali” che troppo spesso si impegnano più che a produrre, solo a creare problemi di ogni tipo, che sono sempre stato un tipo che è andato fino in fondo ad ogni cosa, per scoprire la verità, sono piuttosto conosciuto per questo e cambio idea difficilmente poiché sono sempre molto convinto di quello che faccio, e, così come sto verificando il perché del “ritardo” e poi come sanarlo, sto facendo lo stesso per quanti in Ascoli si prodigano, più o meno nascosti (retaggio di secoli) non meglio di come fanno i bambini… a cercare di produrre problemi ed ostacoli… anche in questo caso per sanare il problema… Vorrei lanciare un chiaro messaggio: E’ finito il tempo delle improvvisazioni, il tempo delle chiacchiere, la gente cerca fatti concreti e positivi, anche il bluff può essere valido nell’arco di una partita a carte… non tutta la vita… chi non è capace o non capisce è meglio che se ne stia buono buono a studiare o che se ne vada a casa… prima che ce lo mandino gli altri! E’ veramente idiota colui che pensa di ricavarsi uno spazio soltanto cercando di denigrare o bloccare l’attività degli altri, è come dire fermiamo il mondo, la vita, ed è ancora più stupido quell’individuo che si atteggia a superuomo quando, è il solo a non rendersi conto di aver perso la partita, e da parecchio tempo…”. Il messaggio è concluso ed è anche chiaro.

CONSUMI/ ARCO E COPAGRI PUNTANO SUI MERCATINI DEGLI AGRICOLTORI MARCHIGIANI


ASCOLI PICENO - Per contrastare il carovita che preoccupa le famiglie marchigiane è necessario frenare l’incremento dei prezzi dal campo alla tavola, ma anche effondere novelli esempi di consumo, dato che nella nostra regione si spende più in sigarette che in olio d’oliva e la spesa mensile per il cibo rappresenta appena il un quinto di quella totale.
L’incognita dell’accrescersi dei prezzi, riproposto dagli ultimi dati Istat, denuncia che le inefficacie delle filiere alimentari si rifrangano sugli acquisti punendo cittadini ed imprese agricole. Secondo un’osservazione già accertata, dal grano al pane il costo si moltiplica almeno dieci volte, quello delle uova raddoppia e il costo delle braciole di maiale cresce di quasi sette volte. Le fettine di vitella vedono accrescere il loro prezzo di ben sette volte dalla stalla a piatto, mentre il petto di pollo addirittura otto volte. Dati, questi, che dimostrano come nella forbice dei prezzi alla produzione e al consumo c’è spazio per riottenere un risparmio per il consumatore e garantendo un idoneo guadagno agli agricoltori senza opprimere i bilanci familiari con effetti negativi per i consumi generali. Ferme restando lo sforzo di famiglie e pensionati per approdare a fine mese, è necessario ripensare agli schemi di consumo. Secondo dati Istat, infatti, i marchigiani spendono mensilmente per la loro alimentazione il un quinto del totale spesa famiglia. Ragionevole è lagnarsi del pane che costa dieci volte più del grano necessario per produrlo, ma rammentiamo che esso incede per circa il 2% sulla spesa complessiva. Sarebbe opportuno dunque, guardare anche ai rincari verificatisi in altri settori e valutare quali debbano essere oggi le priorità. Per queste ragioni l’Arco Consumatori Marche in collaborazione con la Copagri di Ascoli Piceno stanno coinvolgendo i governi locali per favorire l’apertura di mercatini per la vendita diretta da parte degli agricoltori, di prodotti locali senza intermediazioni per opporsi con limpidezza ad eventuali speculazioni.

domenica 21 dicembre 2008

ASCOLI P./ DI SILVESTRE, BERLUSCONI: NEL 2009 VISITERÒ LA VOSTRA PROVINCIA

ASCOLI PICENO – “Ho intenzione, per il prossimo anno di visitare tutte le province italiane. Ascoli Piceno sarà una delle prime”. Questo è quanto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, ha affermato in occasione della tradizionale conferenza stampa di fine anno ad una domanda postagli a margine da Aleandro Di Silvestre, consigliere nazionale ascolano dell’Ordine dei Giornalisti. “Non è mia abitudine pubblicizzare il modesto lavoro di Consigliere nazionale dell'Ordine – ha riferito Di Silvestre -. Questa volta, ci tengo a comunicarVi che nel corso della Conferenza stampa di fine d'anno, svoltasi sabato 20 diembrea Villa Madama, ho avuto il piacere di parlare con il presidente del Consiglio Berlusconi. Gli ho ricordato la sua venuta ad Ascoli nel 1988-89, in occasione della partita di coppa Italia Ascoli Milan lo intervistai per Tv cenro Marche. Gli ho detto che oramai sono trascorsi 20 anni e che sarebbe il caso che tornasse ad Ascoli perché così farebbe felice il compianto presidentessimo Costantino Rozi. Con il Suo affabile sorriso, Silvio Berlusconi mi ha risposto: “Ho intenzione, per il prossimo anno di visitare tutte le province italiane. Ascoli Piceno sarà una delle prime”.

OFFIDA/ CHEF PICENI: “2009 DURO MA RICCO DI SODDISFAZIONI”


OFFIDA – Cuochi, chef, camerieri aderenti alla Fic, la Federazione Italiana Cuochi della Provincia di Ascoli Piceno nei giorni scorsi si sono scambiati gli auguri di un Santo Natale ed un proficuo anno nuovo ad Offida presso la Vinea, l’Enoteca Regionale. Per gli chef presieduti da Alessandro D’Addazio aldilà della veste augurale Natalizia questo di affida si è trattato di uno dei più importanti incontri programmati nel 2008 per affrontare e discutere problemi inerenti il mondo della ristorazione. Il tema cardine della serata è stata la carne ed a d affrontare questo vasto e delicatissimo tema è stato invitato l’amministratore di una delle maggiori realtà commerciali italiane, Emiliano baldi della Baldi Carni di Jesi. Baldi in una dettagliata relazione mirata ai numerosi addetti lavori presenti in sala ha trattato anche di argomenti scottanti di grande attualità quali la crisi economica, l’alternativa alla carne e la carne alla diossina. La cena è stata servita a base di piatti tipici locali preparati dallo chef Daniele Citeroni dell’Osteria Ophis di Offida. Durante la serata si è ache discusso di qualità delle migliori produzioni italiane, ricette della tradizione, insoliti condimenti della cucina creativa, fantasia dei formati più curiosi, programmazione di nuove iniziative per il prossimo anno che hanno riscontrato ampio interesse tra i vari intervenuti come lo chef Marco Flammini dell’omonimo ristorante Da Marco a Brecciarolo di Ascoli Piceno. Un momento particolarmente toccante è stata la devoluzione da parte dell’Associazione presieduta da D’Addazio di un contributo alla Croce Verde. A conclusione della serata c’è stato anche spazio per una passerella d’onore per tre dei maggiori cuochi della nostra provincia, ovvero il già pluridecorato Mauro Michetti, il professor Maurizio De Renzis e lo stesso D’Addazio, che recentemente hanno conseguito l’alta onorificenza del Collegium Cocorum come la vicepresidente nazionale della Fic e presidente nazionale delle Lady Chef, Gabriella Bulgari, ha voluto ricordare.

sabato 20 dicembre 2008

ASCOLI P./ MISERICORDIA: GRAN SUCCESSO PER LA CENA DI BENEFICENZA AL BOCCACCIOLIFE


ASCOLI PICENO – Ha fatto registrare davvero il tutto esaurito di presenze la Terza edizione della Cena di beneficenza “Insieme a noi per realizzare i loro sogni” organizzata in occasione del Natale nei giorni scorsi, venerdì 19 novembre 2008, presso il ristorante BoccaccioLife dalla Confraternita della Misericordia di Ascoli. La grande partecipazione ha colmato di gioia le responsabili della Misericordia, Luana Fabiani e Daniela Buonopane, che in collaborazione con lo staff del BoccaccioLife, ovvero Piera Pagnoni, Silvana Mascetti e Marco Testa, hanno curato nel più piccolo dettaglio l’ottima riuscita della serata. “Il Children Centre Mayungu – hanno illustrato la Fabiani e la Buonopane - si trova sulla Mayungu Road a pochi Km di distanza da Malindi, Kenya. E’ gestito da una coppia di milanesi, Luisa e Renato, che hanno deciso di trascorrere la loro pensione dedicandosi a chi ha più bisogno. La struttura attualmente ospita 50 bambini seguiti da 12 persone, assistenti, maestre, infermieri, cuochi, tutti del posto. La Misericordia di Ascoli Piceno finora ha contribuito alla realizzazione del Children Centre di Mayungu inviando donazioni raccolte ad Ascoli e dintorni. La nuova fase del progetto prevede il mantenimento della struttura con la copertura delle spese di gestione e del personale”. Alla serata ovviamente ha preso parte anche la Governatrice della Misericordia di Ascoli, Elia Gabrielli, contornata dal Direttivo nella sua quasi totalità, a partire dal segretario generale della Confraternita, Ignazio Buonopane, fino ad arrivare al portavoce, Francesco Petrelli, passando per gli impareggiabili volontari, tra cui Giuseppina Morganti, Ettore Zaccaro, Vinicio Pirri, e Stefano Petrelli. Presenti tra i tanti anche il direttore regionale di PmiMarche, Andrea Calvaresi, che già in passato con l’associazioen da lui guidata non ha fatto mancare il sostegno al Progetto come tanti generosi ascolani che anche in tempi di crisi non esitano a mettersi la mano nel portafoglio per aiutare chi è stato comunque più sfortunato di loro.

giovedì 18 dicembre 2008

FORCA CANAPINE/ SABATO 20 DICEMBRE APRONO GLI IMPIANTI

ASCOLI PICENO – “Il gestore degli impianti di Forca Canapine, Antonio Fortuna, ci ha comunicato che da domani, sabato 20 dicembre la stazione sciistica di Forca Canapine, aprirà con continuità, gli impianti della Nordica – Madonnina – Campo scuola. Si osserverà la sosta nella sola giornata di Natale”. Lo ha affermato Filippo Cherri, il presidente del Comitato Umbro Marchigiano della Fisi, la Federazione Italiana Sport Invernali.
“Questa volta – ha aggiunto Cherri - la perturbazione che ha interessato gran parte del mese di dicembre, ha favorito le stazioni che insistono sul versante occidentale della catena dei Sibillini, penalizzando la dorsale adriatica. Non a caso Forca Canapine vanta un manto nevoso che va dai 30 ai 60 cm. di neve compatta, ed uniforme per tutta l’estensione della stazione”.“Le previsioni metereologiche – ha concluso -indicano bel tempo per il fine settimana prossimo, e dovrebbe protrarsi almeno fino alla settimana successiva. Ci sono quindi tutti i presupposti per praticare questo bellissimo Sport all’aria aperta, e a costi estremamente contenuti. Agli sportivi degli Sci Club del territorio e a tutti gli amanti della neve, un augurio di buon divertimento e un sereno periodo di festività”.

martedì 16 dicembre 2008

ASCOLI PICENO/ L’ORDINE DI MALTA MEDITA SU SAN PAOLO

ASCOLI PICENO – Questo venerdì 19 dicembre presso la Cappella del sacramento della Chiesa Cattedrale di Ascoli Piceno, la Delegazione Granpriorale Picena dello Smom, il Sovrano Militare Ordine di Malta si svolgerà la prima puntata delle Meditazioni su “Paulus, servo di Gesù, apostolo per vocazione”. A guidare le meditazioni, organizzate dalla Delegazione diretta dal marchese Loredano Luciani Ranier, in stretta collaborazione con il Donato di devozione responsabile provinciale, Emilio Croci, sarà Don Domenico Poli. Il tema di questa prima Meditazione, che sicuramente vedrà la partecipazione degli altri membri dell’Ordine, quali Camillo Ciaralli, Mario Ciaffoni e Lucia Iacoboni, nonché il Capogruppo dei Giovani della Delegazione Picena, Francesco Petrelli, “L’uomo e il suo tempo; biografia di Saulo; formazione umana, religiosa e culturale; primo viaggio missionario in Asia Minore”.
Il secondo appuntamento di queste Meditazioni è previsto per il prossimo 6 marzo ancora presso la Cappella del sacramento della Chiesa Cattedrale di Ascoli Piceno. Il tema saranno “I viaggi Paolini; secondo viaggio missionario in Asia Minore (Galazia) e Grecia (Filippi, Tessalonica, Atene e Corinto); lettere ai Tessalonicesi; terzo viaggio missionario in Asia Minore (Efeso) e Grecia (Macedonia e Corinto); lettere ai Corinti; lettere ai Filippesi”.Ultimo appuntamento il 22 maggio sempre presso la Cappella del sacramento della Chiesa Cattedrale di Ascoli Piceno. La trilogia si concluderà con le Meditazione su “Apostolato e prigionia; terzo viaggio missionario in Asia Minore (Efeso) e Grecia (Macedonia e Corinto); lettera ai galati; lettera ai Romani; viaggio a Roma; lettere dalla prigionia; lettere pastorali”.

venerdì 12 dicembre 2008

ASCOLI P./ EVASIO CORRADETTI, UN'ALTRA PMI CHE SI FA LARGO NELLA CRISI

ASCOLI PICENO – Nonostante i segnali allarmanti delle stime a ribasso di crescita per l'Italia le piccole e medie imprese ascolane, virtuosamente, non rinunciano ad investire e creare occupazione. Davanti alla non certo incoraggiante prospettiva di crisi anziché tirare i remi in barca ottimisticamente, aumentano la posta . È il caso della ditta Evasio Corradetti, una rilevante pmi del Piceno con dodici occupati, che nei giorni scorsi ha inaugurato il suo nuovo sito produttivo in zona industriale di Castel di Lama. Si tratta di uno capannone industriale di oltre mille metri quadrati all’interno del quale i titolari della società, Evasio Corradetti ed il figlio Mirko, hanno raccolto gli ultimi ritrovati della tecnica per quel che concerne impianti idricosanitari, impianti di riscaldamento e condizionamento, impianti industriali. La ditta Evasio Corradetti, opera da anni nel settore e con l'esperienza accumulata nei più svariati tipi di istallazione è capace di fare fronte a tutte le esigenze di clienti civili e industriali. La stessa è in grado di rispondere, grazie al suo staff altamente qualificato, sempre con una corretta progettazione e con interventi accurati, eseguiti con materiali rispondenti ai più alti standard normativi e produttivi. L ’inaugurazione ha rappresentato un grande momento di partecipazione che ha visto la presenza di almeno millecinquecento persone tra clienti, fornitori, colleghi, amici, parenti ed una nutrita rappresentanza di autorità cittadine, provinciali e regionali. Ad aprire l’inaugurazione i titolari hanno desiderato la benedizione del sito produttivo ufficiata da don Nazzareno Gaspari, parroco di Castel di Lama. Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere presso la sede di PmiMarche telefono e fax 0736813284 e mobile 3291097391.

mercoledì 10 dicembre 2008

PICENO/ GIOVANNI RANA A GENNAIO OSPITE DELLA NONA EDIZIONE DELL’ASCOLI MAIAL FEST


ASCOLI PICENO – “Saranno due le grandi novità della nono edizione dell’Ascoli Mail Fest che anche quest’anno interesserà la nostra Città per l’intero weekend di venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 gennaio 2009. Ospite d’onore di questa ormai classica e sempre più celebre manifestazione organizzata dal Club 41 di Ascoli, sarà il noto industriale Giovanni Rana, il patron della vera cucina italiana, presidente dell’omonimo pastificio veronese. L’altra grande novità è che l’attesiossimo Pork Race Trophy 2009, ovvero la corsa dei maialini, ognuno guidato da un driver appartenente a ciascun Club 41 d’Italia, si terrà presso la grande struttura del Prosciuttificio Costantini di Torano Nuovo”. A dare entrambi gli annunci è stato il presidente del Club 41 di Ascoli Piceno, l’ingegner Paolo Nespeca, non appena aver definito i dettagli sia dell’arrivo e della permanenza di Rana in Città almeno per l’intera giornata di sabato, che della disponibilità concessa dai Fratelli Costantini della loro struttura, ove tutti i partecipanti del Maial Fest provenienti da tutta Italia trascorreranno la gran parte della giornata di sabato. “Rana (nella foto al centro tra Nespeca e Giacoboni mentre conferma la presenza al Maial Fest) – ha illustrato Nespeca insieme al presidente nazionale del Club 41, l’ascolano Diego Giacoboni -, come l’anno scorso fece il noto giornalista e scrittore Carlo Cambi, guiderà la spedizione del sabato mattino a Torano con almeno due PorkBus a Torano presso il rinomato prosciuttificio. In quella che è considerata una delle migliori aziende del Centro Italia, Rana disquisirà con i Costantini sull’utilizzo nella cucina italiana del prosciutto della quinta stagione. Dopo una degustazione dell’intera produzione dei Costantini, nel primissimo pomeriggio l’attenzione passerà sul Pork Race Trophy, ovvero la corsa dei maialini con i colori di tutte le città del Club 41. Assegnato il trofeo del Pork Race Trophy che lo scorso anno finì a Rovereto al driver Gianni Pozzati, solo per gli addetti ai lavori, si terrà il Comitato nazionale del Club 41, mentre per tutti gli altri, in particolare per le gentili signore, è in programma un'accurata visita alla città di Ascoli con l'architetto Valerio Borzacchini, alla scoperta, tra le altre cose, dell'ottocentesca coltelleria Villi”. “Si arriva così al PorkGala – ancora Nespeca e Giacoboni - che quest’anno si terrà nella magnifica cornice dell’Enoteca regionale di Affida, dove andrà in scena un vero spettacolo “a bordo cena” anche questa volta diretto con grande perizia e mestiere da Alessandro Michelangeli Prosperi. Oltre a Rana come è ormai tradizione ci saranno tanti altri importanti ospiti, che renderemo noti mano a mano. Finora ad aver confermato la loro presenza sono stati l’ex sottosegretario di stato, Pietro Colonnella, il vicepresidente del Consiglio regionale, Vittorio Santori, e l’assessore del Comune di Ascoli, Cesare Celani, il cui assessorato al commercio è partner ormai da qualche anno della manifestazione”. “Come ormai tradizione – hanno concluso i due importanti esponenti del 41 - nel Centro storico di Ascoli e dintorni decine di ristoranti hanno aderito all’iniziativa, con menù ad hoc a base di maiale in tutti i sabati dei mesi di gennaio e febbraio. Il gran finale, anche questo come ormai consuetudine, si svolgerà al frantoio della Famiglia Fratoni, dove papà Domenico ed i figli Domenico e Giovacchino saranno ben lieti di dare l’arrivederci a quella che sarà il Decennale del Maial Fest”.

sabato 6 dicembre 2008

GROTTAMMARE/ OGGI DOMENICA 7, L’ALBERGHIERO IN ONDA SU RAI 2


GROTTAMMARE – Si è svolta presso in piazza Kursal a Grottammare nei giorni scorsi la registrazione della nota trasmissione televisiva Mezzogiorno in Famiglia condotto dalla bellissima presentatrice Roberta Gargeri con la regia affidata di Patrizia Calaci. È stata registrata una puntata che andrà in onda oggi, domenica 7 dicembre a partire dalle 11,30 e fino alle 13 su Rai Due. Di rilievo è stata la partecipazione alle riprese dell’Ipssar “Filippo Buscemi” di S. Benedetto del T., che con i propri alunni, compresi quelli del distaccamento di Ascoli, coordinati dai professori Mauro Michetti e Giovanni De Mola, hanno imbandito una suntuosa tavolata di livelli luculliani ricca di prodotti gastronomici locali come la rana pescatrice in potacchio e olive leccino del Piceno, la spigola di mare in crosta di pasta di sale Iraniano ed erbette aromatiche, li “taccù”nella minestra di ceci, la profumata zuppa del marinaio con i frascarelli di un tempo, il fritto misto di paranza, le olive all’ascolana, un assortimento di panificazione, dolci vari della tradizione natalizia come per esempio il Fristingo, e tanto altro ancora... A condire il tutto già molto ricco ci ha pensato il professor Michetti, neo Collegium Cocorum della celebre Federazione Italiana Cuochi, che in un contorno di sculture di ghiaccio, margarina e pane, da lui realizzato in collaborazione con gli studenti dell’istituto alberghiero, ha elaborato al momento sul posto una scultura rappresentante un ambiente marino dedicato a Grottammare. Un altro pezzo artistico, stavolta di margarina, rappresentante la musicalità e la freschezza. Michetti a nome di tutto l’istituto lo ha voluto dedicare alla trasmissione televisiva la quale apprezzando il gesto ha puntualmente e ripetutamente ringraziato. Un particolare ringraziamento va all’azienda Ittica Atollo di San Benedetto che ha fornito Il pesce fresco da mettere in mostra, all’azienda Ipsa di Castignano che ha fornito la margarina per realizzare i pezzi artistici ed alla forneria Tassotti che da tempo collabora con l’istituto e che ha fornito prodotti di panificazione.

martedì 2 dicembre 2008

ASCOLI P./ TRE CHEF ASCOLANI NEL ELITE DELLE BERRETTE BIANCHE


ASCOLI PICENO – A Maurizio De Renzis, Mauro Michetti ed Alessandro D’Addazio, tre dei più noti ed apprezzati chef del nostro territorio in occasione del XXVI Congresso nazionale della Fic, la celebre Federazione italiana cuochi, sono stati riconosciuti tre dei maggiori riconoscimenti a livello nazionale per la categoria, ovvero il conferimento, il Collegium Cocorum. Quella assegnata ai tre Maestri Piceni dei fornelli durante il Congresso allo Sheraton di Roma, rappresenta una tra le più prestigiose ed ambite onorificenze della Federazione Italiana Cuochi in ambito nazionale ed internazionale e se ne possono fregiare solo coloro che durante 5 lustri, ovvero 25 anni ed oltre di esercizio della professione di chef hanno dimostrato, passione, dignità ,capacità e prestigio, onorando così la millenaria cucina italiana e la grande famiglia delle berrette bianche. Gli chef dopo la cerimonia del conferimento visibilmente emozionati hanno dichiarato tutta la loro soddisfazione per il riconoscimento ottenuto. De Renzis, oltre ad essere un grande chef è anche tra i più importanti professori del rinomato Istituto Alberghiero di San Benedetto del Tronto. D’Addazio, invece, la sua attività di chef la divide anche con quella di presidente provinciale della Delegazione di Ascoli Piceno della Federazione Italiana Cuochi. Infine Michetti: il cavallo di razza, il fuoriclasse, la berretta di platino della Federcuochi Picena, che finora ha collezionato centinaia di premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.

PRIMARIE PD ASCOLI/ HA VINTO CANZIAN COME PREVISTO DAL NOSTRO SONDAGGIO ON LINE

ASCOLI PICENO – I risultati del sondaggio on-line su PressOff.info, http://www.pressoff.info/, messo on line la scorsa domenica 16 dicembre, per esprimere la propria preferenza sui tre candidati del Partito Democratico di Ascoli Piceno per le prossime elezioni comunali, sono risultati attendibili. Dei tre nomi in lizza Giuseppe Brandimarti, Antonio Canzian ed Emilio Pignoloni, come previsto dal sondaggio è risultato vincitore Canzian col 55% dei consensi (11 voti su 20). Nella realtà secondo è arrivato Brandimarti che invece è arrivato terzo con 4 voti. On line secondo con 5 voti è arrivato Pignoloni che nella realtà invece è risultato il meno votato. Chiunque poteva esprimere il proprio parere fino alla mezza notte di sabato 29 novembre, ovvero il giorno prima che si aprivano i seggi delle primarie ascolane. Quello su PressOff si è trattato di un sondaggio puramente d’opinione assolutamente anonimo al quale tutti, anche coloro che non volevano tesserarsi al Pd, come previsto dal regolamento delle primarie del partito, potevano esprimere la propria preferenza.

DONNE/ AD ASCOLI PICENO UN SEMINARIO PER IMPARARE L’AUTODIFESA

ASCOLI PICENO – Un Seminario di Metodo globale di autodifesa particolarmente interessante si è svolto nei giorni scorsi ad Ascoli. Si tratta di un secondo Seminario per questo anno 2008 promosso dalla Delegazione provinciale della Fijlkam ed organizzato dal Judo Cento Torri Ascoli Piceno. Il seminario è stato tutto imperniato sulla didattica per l’insegnamento dell’autodifesa al femminile. Il corso di aggiornamento, che si è svolto presso la Palestra comunale di Atletica pesante, è stato tenuto dal Maestro Giancarlo Bagnulo Sesto Dan di Ju-jitsu e membro della Commissione nazionale Mga. Della Fijlkam era presente anche un gruppo di insegnanti del vicino Abruzzo con il Vice responsabile regionale Fijlkam e responsabile settore Judo, Spurio. “Durante il Corso – ha riferito Giuseppe de Berardinis, presidente del Judo Cento Torri, nonché responsabile provinciale federale - sono stati trattati anche argomenti giuridici, poiché tutto ciò che viene insegnato e poi praticato dovrà sempre tener presente i limiti operativi che vengono tracciati dalla Legge. Ai partecipanti al Seminario è stato rilasciato un opuscolo avente per oggetto “La sicurezza individuale e la difesa personale. Il ruolo paritetico assunto dalle donne eticamente e moralmente corretto, ribadito dall’Articolo 21 della Carta Europea del 20 Aprile 2007, viene spesso da molti disconosciuto sottoponendole spesso a pressioni e angherie di ogni tipo. E’ quindi a nostro avviso veramente importante al fine di garantire la giusta relazione uomo/donna fornire al così detto “sesso debole” una maggiore sicurezza e tranquillità nella vita di tutti i giorni che porterà a maggior comprensione e collaborazione fattiva per tutti”.

ASCOLI PICENO/ PMIMARCHE: ENZO ROSSI AL CONVEGNO SULL’ETICA D’IMPRESA


ASCOLI PICENO – Enzo Rossi, il pastaio di Campofilone, l’industriale che lo scorso anno fece parlare di sé mezzo mondo, per aver aumentato gli stipendi ai propri operai quando la tendenza generalizzata era ben altra, sarà il relatore principe del convegno che PmiMarche ha organizzato per il prossimo venerdì 5 dicembre preso le prestigiose sale dell’Hotel Villa Pigna. Al convegno, il cui tema è “Etica d’Impresa”, interverranno insieme a Rossi anche altri importanti relatori appartenente primariamente alla realtà imprenditoriale locale e non, ma anche esponenti del mondo della poitica e delle Istituzioni. A relazionare al convegno, che gode anche dei patrocini di Regione Marche e Provincia di Ascoli Piceno, saranno anche: il presidente nazionale di PmItalia l’associazione di piccole e media imprese da cui PmiMarche discende, Massimo Tabbacchiera; il suo vice presidente Antonio Di Cosimo, già vicepresidente di Confindustria Abruzzo ed al vertice tra le atre imprese delle Ceteas, che attualmente sta investendo pure nella nostra provincia; il presidente di PmiFermo, Davide Longo, emergente imprenditore esperto di mercati esteri e reduce dall’ultima drammatica esperienza a Mumbai in India; il vicepresidente del Consiglio regionale, l’avvocato Vittorio Santori, coordinatore provinciale del Popolo delle Libertà; e l’ex sottosegretario agli Affari regionale, consigliere provinciale ed uomo di spicco del Partito Democratico, Pietro Colonnella. A fare gli onori di casa al Convegno che conta gia diverse prenotazioni e che si prefigge anche lo scopo di raccogliere fondi che andranno in beneficenza all’Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Ameotrofica, saranno il presidente di PmiMarche, Domenico Fratoni, il direttore Andrea Calvaresi, ed il segretario organizzativo, Francesco Petrelli. Tutto gli atti del convegno sarà anche ripreso dalle telecamere del cineoperatore Emidio Collecchia, che vi realizzerà un dvd. Ad impreziosire la serata presso il Best Western diretto da Luis Avitabile, sarà lo chef Davide Camaioni, che per il banchetto ha apprestato un menù assolutamente degno della sua fama dietro ai fornelli nonostante la giovane età. Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere presso la sede di PmiMarche tel/fax 0736813284 e cell 3291097391.

DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE/ DUE ASCOLANI DONANO LE LORO OPERE

ASCOLI - Si chiama “Milledicuori: le forme e i colori della ricerca” la mostra di opere d’arte contemporanea con finalità solidali, cui espongongono anche due giovani emergenti artisti ascolani, Giulia Corradettie e Daniele Camaioni, visitabile fino all’8 dicembre 2008, nelle prestigiose sale di Villa Borromeo Visconti Litta a Lainate, dal Fondo Dmd Gli Amici di Emanuele e dall’Associazione La Nostra Famiglia. Settanta gli artisti di fama nazionale e internazionale, provenienti da ogni angolo d’Italia, per lanciare un messaggio di speranza e solidarietà, attraverso la donazione delle loro creazioni d’arte. Verranno, infatti, battute all’asta per raccogliere fondi, da devolvere interamente ai progetti di ricerca sulla Distrofia Muscolare di Duchenne. Due gli appuntamenti importanti: il primo, il 7 dicembre con un concerto di musica Gospel-Spirituals e l’altro con l’asta con cui si chiude la mostra, l’8 dicembre a partire dalle ore 17. A selezionare gli artisti partecipanti a Milledicuori, ci ha pensato Nazareno Luciani, pittore marchigiano e curatore artistico di questo evento, a cui è dedicato anche un catalogo, edito da Archi’s Communication Adv di Perugia, tra i partners dell’iniziativa. Nella sua introduzione, scritta dalla critica d’arte Alessandra Morelli, si anticipa il comune denominatore di tutte le opere in esposizione: “la condivisione come corrispondenza tra due mondi, apparentemente diversissimi e lontani, la bellezza e il bisogno”. Promotori dell’iniziativa l’Associazione La Nostra Famiglia, impegnata da anni nell’assistenza e nella terapia di malattie genetiche e invalidanti, insieme al Fondo Dmd Gli amici di Emanuele, nato con lo scopo sostenere progetti di ricerca sulla Distrofia Muscolare di Duchenne. La mostra, che gode del patrocinio dell’Assessorato alla Salute Regione Lombardia, Provincia di Milano e Comune di Lainate, resterà aperta dal 30 novembre fino all’8 dicembre e durante i giorni feriali sarà visitabile dalle ore 18 alle 23, mentre nei giorni festivi dalle 10 alle 23. L’ingresso è gratuito. Inoltre, grazie all’Associazione Amici di Villa Litta, sarà possibile organizzare visite guidate all’interno della Villa, per tutta la durata dell’evento.

lunedì 1 dicembre 2008

ASCOLI PICENO/ MISERICORDIA: BENEDETTA LA NUOVA SEDE DAVANTI ALL’OSPEDALE MAZZONI


ASCOLI PICENO – È stato il Correttore spirituale della Misericordia di Ascoli, Don Giacomo Scialanga, a benedire nei giorni scorsi la nuova sede della nota Associazione volontaristica cittadina proprio davanti all’Ospedale Mazzoni. Alla cerimonia ha preso eccezionalmente parte anche il Consigliere di presidenza della Confederazione nazionale delle Misericordie, Gualtiero Spessotto, accompagnato sia dal Coordinatore interregionale delle Misericordie di Marche, Abruzzo e Molise, Alessandro D’Amato, che dal Governatore della Misericordia di Grottammare, Alessandro Speca, che è anche membro del Consiglio direttivo di quella di Ascoli.
A fare gli onori di casa c’era la Governatrice della Misericordia di Ascoli, Elia Gabrielli, contornata dal Direttivo nella sua quasi totalità, a partire dal segretario generale della Confraternita, Ignazio Buonopane, fino ad arrivare al portavoce, Francesco Petrelli, passando per gli impareggiabili volontari, tra cui Giuseppina Morganti, Ettore Zaccaro, Vinicio Pirri, e Stefano Petrelli.Prima della cerimonia di benedizione, su convocazione della Governatrice di Ascoli, si è svolto anche un Consiglio direttivo allargato alla presenza di Spessotto e D’Amato. Tanti sono stati i temi affrontati e discussi che hanno incontrato il favore dei due dirigenti della Confederazione. In particolare Spessotto si è detto “molto contento per questa nuova sede, che nel contempo ribadisce con forza la presenza delle Misericordie su questo territorio e ne anticipa un ulteriore espansione anche sull’intero ambito regionale”. Spessotto ha sottolineato anche il suo personale apprezzamento “per i notevoli sforzi che i Volontari di Ascoli stanno apprestando per la strutturazione sempre più soida della Confraternita. Sicuramente questa nuova sede funzionalmente collocata proprio davanti al principale nosocomio della provincia di Ascoli, è prova del grande impegno che i Confratelli ascolano stanno profondendo”.