Google+ Followers

lunedì 1 dicembre 2008

ASCOLI PICENO/ MISERICORDIA: BENEDETTA LA NUOVA SEDE DAVANTI ALL’OSPEDALE MAZZONI


ASCOLI PICENO – È stato il Correttore spirituale della Misericordia di Ascoli, Don Giacomo Scialanga, a benedire nei giorni scorsi la nuova sede della nota Associazione volontaristica cittadina proprio davanti all’Ospedale Mazzoni. Alla cerimonia ha preso eccezionalmente parte anche il Consigliere di presidenza della Confederazione nazionale delle Misericordie, Gualtiero Spessotto, accompagnato sia dal Coordinatore interregionale delle Misericordie di Marche, Abruzzo e Molise, Alessandro D’Amato, che dal Governatore della Misericordia di Grottammare, Alessandro Speca, che è anche membro del Consiglio direttivo di quella di Ascoli.
A fare gli onori di casa c’era la Governatrice della Misericordia di Ascoli, Elia Gabrielli, contornata dal Direttivo nella sua quasi totalità, a partire dal segretario generale della Confraternita, Ignazio Buonopane, fino ad arrivare al portavoce, Francesco Petrelli, passando per gli impareggiabili volontari, tra cui Giuseppina Morganti, Ettore Zaccaro, Vinicio Pirri, e Stefano Petrelli.Prima della cerimonia di benedizione, su convocazione della Governatrice di Ascoli, si è svolto anche un Consiglio direttivo allargato alla presenza di Spessotto e D’Amato. Tanti sono stati i temi affrontati e discussi che hanno incontrato il favore dei due dirigenti della Confederazione. In particolare Spessotto si è detto “molto contento per questa nuova sede, che nel contempo ribadisce con forza la presenza delle Misericordie su questo territorio e ne anticipa un ulteriore espansione anche sull’intero ambito regionale”. Spessotto ha sottolineato anche il suo personale apprezzamento “per i notevoli sforzi che i Volontari di Ascoli stanno apprestando per la strutturazione sempre più soida della Confraternita. Sicuramente questa nuova sede funzionalmente collocata proprio davanti al principale nosocomio della provincia di Ascoli, è prova del grande impegno che i Confratelli ascolano stanno profondendo”.

Nessun commento: