Google+ Followers

lunedì 30 marzo 2009

ASCOLI PICENO/ CLUB 41 A CENA PER SUPERARE LA CRISI

ASCOLI PICENO – Dando seguiro alla linea della valorizzazione delle eccellenze del territorio, il club service Club 41 in collaborazione con la Round Table 27 per il prossimo giovedì 2 aprile hanno organizzato una serata conviviale sul tema della “Ricerca ed innovazione per saltare la crisi”. “Ospite e relatore della serata – ha spiegato lìingegner Paolo Nespeca, presidente del Club 41 di Ascoli Piceno - sarà l'ingegner Vittorio Pasquali, direttore marketing per l’estero della GEM Elettronica, una delle aziende leader in Europa nella progettazione e realizzazione di sistemi complessi di localizzazione, comunicazione e sicurezza nel campo marittimo”. “L'azienda – ha aggiunto Diego Giacoboni, che del Club 41 è presidente nazionale e sarà ospite nella serata del 2 aprile - impiega oltre il 70% del personale in ricerca e sviluppo, tutti giovani e laureati in discipline tecniche. Visto l'interesse che ha creato il tema, proprio in un momento di crisi dei sistemi produttivi ed economici, molti giovani imprenditori hanno aderito all'iniziativa, dalla quale sicuramente usciranno spunti interessanti per l'economia del territorio”. La serata conviviale avrà luogo ad Ascoli con inizio alle 20,30 presso il ristorante Trattoria dell’Arengo in piazza Arringo. Per informazioni ci si può rivolgere via mail a paolo@nespeca.it.

sabato 21 marzo 2009

JUDO/ L’ASCOLANO DE BERARDINIS HA DIRETTO UNO STAGE NAZIONALE IN LIBIA


ASCOLI PICENO – Il pluridecorato Maestro di judo ascolano, Giuseppe de Berardins, nei giorni scorsi ha tenuto un importante stage a Tripoli in Libia su invito della locale Federazione nazionale. Per il dottor Giuseppe de Berardinis si tratta dell’ennesimo riconoscimento per la sua sfavillante carriera. “Su invito della Federazione Libica di Judo – ha riferito Giuseppe de Berardinis - ho tenuto scorsi a Tripoli uno Stage di Judo della durata di una settimana. Il mattino era impegnato per lo più con il Ne waza mentre il pomeriggio Kata, in particolare Nage no Kata, mentre gli ultimi due giorni sono stati dedicati al Katame no Kata. Allievi pervenuti un po’ da tutta la Libia, anche da Bengasi che si trova a più di mille km di distanza, erano sempre presenti fino a 50 partecipanti, compresa la Nazionale Libica di shiai al completo. Impressionante impegno, desiderio e voglia di crescere hanno sapientemente stimolato i presenti che hanno lavorato duramente per molto più delle 6 ore giornaliere previste. Ultimo giorno una gara di Kata che ha visto iscritte più di 25 coppie e che è finita dopo le 23,30. Sempre presenti il Presidente della Federazione Libica di Judo Dr Nabil Elalem che è anche il responsabile dei tecnici della Federazione Africana di Judo e membro del Comitato Olimpico, il Segretario Generale Col. Nabil Draweel, il Responsabile degli Arbitri Ing. Abdussalam M. Sheflu, l’Ing. Majdi Hadana Tesoriere e tanti altri tecnici, anche anziani. L’organizzazione perfetta sotto ogni punto di vista”. “Dirigenti e tecnici – ha concluso il noto Mastro di Judo ascolano - hanno positivamente valutato la possibilità di poter partecipare in un prossimo futuro ad un Torneo di Kata organizzato in Italia. Prossimo Training Camp, Estate 2009”.

domenica 15 marzo 2009

MORESCO/ CONVEGNO, LA CERTIFICAZIONE DELLA TRADIZIONE

MORESCO – “La Certificazione della Tradizione ” è il tema di un convegno che il prossimo 19 marzo alle ore 17 vedrà protagoniste le eccellenze gastronomiche ed enologiche del cuore del territorio Fermano e Piceno. L’iniziativa, che si terrà a Moresco presso l’ex Agricoop, luogo simbolo della Valdaso, recentemente rilevato dal gruppo Ciriaci, vedrà la partecipazione di personaggi del calibro del giornalista di Rai Uno, Paolo Notari, il suo celebre direttore Fabrizio Del Noce, il noto esperto di gastronomia Davide Paolini, il presidente di Confindustria Marche, Federico Vitali, il vicepresidente della Regione Marche, Paolo Petrini, il membro della Commissione Industria Commercio e Turismo del Governo Berlusconi, senatore Francesco Casoli. Promotore dell'evento è Enzo Rossi, il pastaio di Campofilone, assurto alla cronaca nazionale poco più di un anno fa’ per aver aumentato di ben 200 euro netti lo stipendio dei propri dipendenti, dopo aver provato a fare la vita da operaio per un paio di settimane. “Le eccellenze della terra messe in campo da “La Certificazione della Tradizione” – ha affermato Rossi, da anni al vertice di una delle più affermate e blasonate aziende della Valdaso, La Campofilone - sono beni regionali al pari di quelli architettonici come il borgo ed il castello di Moresco e quelli artistici come la pala del Crivelli di Montefiore dell’Aso nonché quelli più squisitamente turistici come la spiaggia di Pedaso. La selezione delle aziende protagoniste è stata fatta in base ad un criterio che da sempre ha contraddistinto le mie aziende e che rappresenta un filone comune con le altre attività, ovvero l'essere radicati nel territorio, aver saputo prendere dalla storia e dalla tradizione contadina la conoscenza per la produzione e la trasformazione enogastronomica aggiornandola con le moderne tecnologie”. Oltre a la pasta de La Campofilone, ci saranno i salumi Ciriaci, il vino di Ciù Ciù, il vino cotto di Catalini, i salumi e formaggi dell'azienda agricola Rossi, il pesce di Maroni, l’olio del frantoio Vitali Alessandrini, le olive all'ascolana della Maila e del ristorante 5 Ragazze, la frutta della Valdaso con le aziende del Comitato Pesca della Valdaso Igp, il Vivaio Garden di Giuseppe Malavolta. “Il programma – ha ripreso Rossi - oltre al convegno prevede una cena di gala al Casale di Altidona in cui saranno degustati i prodotti d'elite da tutti agenti nazionali che rappresentano le eccellenze italiane e formano la rete vendita de La Campofilone ed in parte della Ciù Ciù. Tali agenti saranno messi a disposizione delle aziende del territorio per ampliare la loro distribuzione e valorizzazione in Italia”. Ad introdurre il convegno sarà Notari mentre a moderarlo Del Noce, che tratterà anche dell’importanza della tradizione in generale e nell’enogastronomia in particolare. La prima parte riguarderà il tema del successo di un prodotto tra innovazione e tradizione: il sindaco di Moresco, Amato Mercuri, affronterà l'igp della Pesca della Valdaso, l’imprenditrice Alessandra Maroni, il Pesce dell’Adriatico, il sindaco di Campofilone, Ercole D'Ercoli, l'igp del Maccheroncino di Campofilone, l’imprenditore Pietro Rossi l'iniziativa “Adotta una mucca” e Paolini il Marketing innovativo dell'enogastronomia. La seconda parte è dedicata al supporto alle pmi e qui Vitali discuterà su le necessità delle imprese e del sistema Italia per l’enogastronomia, Petrini su innovazione e Tradizione nelle Marche, il supporto regionale, Casoli su investimenti nella ricerca e Giuseppe Benigni, direttore della Bcc Picena di Castignano, chiuderà con il supporto bancario alle pmi. Ci sarà infine anche chi “disturberà” il convegno ovvero Enzo Rossi ed il suo collega Walter Di Bartolomei della Ciù Ciù.

giovedì 12 marzo 2009

ASCOLI P./ BREVETTI ESTERI AI PARACADUTISTI DELLA SAN MARCO


ASCOLI PICENO Dal 27 Febbraio al 1 Marzo una folta delegazione di paracadutisti ascolani guidata dal Presidente della sezione “San Marco”, l’Istruttore di Paracadutismo Salvatore Antonio Organtini e composta dai paracadutisti Tiziano Amatucci, Cristian Liberati, Liborio Priori, Samuele Ratti, Daniele Corsi, Marco Naletto, Francesco Tarantino e Dionino Castellano, ha partecipato all’Operation Winter Storm organizzata dall’Epa, European Paratroopers Association, in Repubblica Ceca. L’operazione finalizzata all’addestramento al lancio in ambiente innevato e valida per l’acquisizione dei Brevetti Militari di Paracadutismo della Repubblica Ceca, della Repubblica Slovacca, della Polonia e dell’Epa ha visto come protagonisti paracadutisti militari italiani, portoghesi, tedeschi, inglesi, irlandesi, cechi e slovacchi membri dell’European Paratroopers Association. I paracadutisti, tutti agguerriti e tecnicamente preparati, prima di effettuare i lanci di abilitazione, hanno effettuato, durante la giornata di venerdì, un intenso briefing di ricondizionamento all’uso del paracadute militare Ovp 68-76a in dotazione alle truppe aviotrasportate ceche e slovacche. Il briefing (capovolte, procedure d’emergenza, comportamento in aereo, in volo, in atterraggio e recupero materiale) è stato tenuto dall’Istruttore di Paracadutismo dell’Esercito Ceco, Sergente Maggiore Roman Stenzl e dall’Istruttore di Paracadutismo, Sottotenente Giulio Festa, Presidente dell’Epa. Sabato mattina nonostante le avverse condizioni meteo, che hanno reso l’addestramento più impegnativo ed interessante, sono stati effettuati con successo ed in rapida successione i tre lanci di abilitazione sotto il controllo dei militari cechi, del Direttore di lancio dell’Esercito Slovacco, Capitano Peter Adler e del Direttore di lancio dell’Esercito Polacco, Capitano Andrzej Blacha. I lanci sono stati effettuati con la tecnica della fune di vincolo da una quota di 700 metri utilizzando materiali (Ovp-68/76a) e vettore aereo (Antonov An-2) un tempo in dotazione all’ex Patto di Varsavia. Sabato pomeriggio, nella suggestiva cornice della sala delle cerimonie del Circolo dei Paracadutisti dell’Esercito Ceco, si è svolta la cerimonia di consegna dei brevetti. Nel corso della cerimonia, sono stati consegnati gli attestati e appuntati sulle divise le ali luccicanti dei brevetti di paracadutismo dell’Esercito della Repubblica Ceca, della Slovacchia, della Polonia e dell’Associazione dei Paracadutisti Europei. L’Operation Winter Storm oltre ad offrire la possibilità ai paracadutisti ascolani di acquisire diversi brevetti esteri di Paracadutismo ha anche rappresentato un’opportunità unica di addestramento e di confronto con paracadutisti, in servizio attivo e della riserva, provenienti da ben sette differenti Paesi europei. La Sezione paracadutisti “San Marco” vanta di essere una delle Sezioni più attiva del centro Italia con oltre 600 lanci annuali, svolge ogni anno 4 corsi di paracadutismo sotto controllo militare con la tecnica della fune di vincolo. La Sezione effettua anche corsi con la tecnica della caduta libera da 4500 m con apertura del paracadute a 1300 m e organizza lanci in tandem che consentono a tutti di provare l’ebrezza della caduta libera. La Sezione Paracadutisti “San Marco” sita in Corso Vittorio Emanuele, 58 ad Ascoli Piceno è aperta tutti i giorni feriali dalle ore 20,30 alle 22. Per informazioni contattare il Presidente Par. Salvatore A. Organtini al 339/5718503.

FRONTIGNANO DI USSITA/ FISI: DI SCENA LO SLALOM GIGANTE CON LA COPPA DEL COMUNE

MACERATA - Domenica 8 marzo scorso si è svolta a Frontignano di Ussita, una gara di Slalom Gigante di Sci Alpino, del Calendario Federale del Comitato Umbro Marchigiano Fisi, organizzata dagli Sci Club Monteverde di Ascoli Piceno e Ski Snow Altonera di Visso. Hanno preso parte alla manifestazione 140 atleti suddivisi nelle varie categorie federali, tra queste: cat. Baby e Cuccioli (nati dal 1998 al 2001) con il 3° Trofeo Pulcini Monini; E cat. da Ragazzi a Seniores con il 1° Trofeo Vissana Salumi. A renderlo noto è Filippo Cherri, il presidente del Comitato Umbro Marchigiano Fisi, la Federazione Italiana Sport Invernali. “La competizione – ha riferito Cherri - si è svolta nella pista del Cornaccione, con partenza a quota mt.2030 ed arrivo a mt.1770 – dislivello mt.260. Il tracciato di gara, curato dal tecnico Marco Mancini, è risultato alquanto impegnativo, ed ha messo in evidenza gli atleti tecnicamente più dotati. L’atleta Filippo Conti dello Sci Club Nord Kapp, ha fatto registrare il miglior tempo, vincendo sia la propria categoria (Giovani) che la classifica assoluta. Ottima la prestazione di Tommaso Giuliodori (Giovani) dello Sci Club Osimo, che è giunto secondo assoluto con circa due decimi di distacco. Nella categoria Seniores, un ritorno ai vertici di categoria di Luca Giosuè dello Sci Cai Macerata che ha distaccato di soli dodici centesimi il compagno di Sci Club Matteo Corvatta. Nelle categorie giovanili tra gli Allievi, spicca Andrea Montani dello Sci Club Montepiselli di Ascoli Piceno, a soli 48 centesimi dal tempo assoluto della gara. Doppia affermazione dello Sci Club Sarnano con le vittorie di Gaia Teodori cat. Cuccioli e di Nicola Del Giudice cat. Ragazzi. In campo femminile le sorelle Carlotta, Matilde e Vittoria Cianconi di Ussita appartenenti allo Sci Club Tolentino, vincono nelle rispettive categorie Baby-Ragazzi-Allievi. Intermesoli Giovanni dello Sci Club Marche 2000, vince la categoria dei Baby unitamente a Pacchiarotti Tommaso dello Sci Club Tolentino, che regola la cat. Cuccioli. Nel dettaglio la classifica dei vincitori per categorie: Cat. Baby/f. 1° Cianconi Carlotta S. C. Tolentino; Cat. Baby/m 1° Intermesoli Giovanni S.C. Marche 2000; Cat. Cuccioli/f. 1°Teodori Gaia S. C. Sarnano; Cat. Cuccioli/m. 1°Pacchiarotti Tommaso S.C. Tolentino; Cat. Rag./f. 1°Cianconi Matilde S.C. Tolentino; Cat. Rag./m. 1°Del Giudice Nicola S. C. Sarnano; Cat. All/f. 1°Cianconi Vittoria S.C. Tolentino; Cat. All/m. 1°Montani Andrea S.C. Montepiselli; Cat. Giovani/Seniores 1° Belligoni Caterina S.C. Castelfidardo; Cat. Giovani/Seniores 1°Conti Filippo S.C. Nord Kapp. La gara si è svolta in una cornice ambientale straordinaria, sia per la bellezza del paesaggio che per la consistenza dello strato nevoso, con una pista ottimamente curata dai tecnici della stazione sciistica. La premiazione si è svolta presso l’Hotel Domus Laetitiae di Frontignano. Sono intervenuti in rappresentanza della Ditta Monini di Spoleto il Sig. Monini Zefferio che ha premiato le cat. Pulcini dell’omonimo Trofeo Pulcini Monini, il titolare della Ditta Vissana Salumi Sig.Massimo Focacci che ha premiato le prime tre Società della classifica del Trofeo Vissana Salumi, infine il Sindaco d’Ussita Sergio Morosi che ha consegnato il Trofeo Coppa Comune d’Ussita allo Sci Club Sarnano primo assoluto nella Classifica per Società. Il Comitato Umbro Marchigiano della Fisi, vuole ringraziare tutti i soggetti che hanno operato per la riuscita di questa manifestazione sportiva, ad iniziare dal Comune di Ussita, con la sua organizzazione di stazione, mirabilmente diretta dal capo servizio Antonio Falconetti, alle Società Altonera e Monteverde, organizzatrici dell’evento, e tutte le Società che vi hanno partecipato. Si ringraziano inoltre l’Associazione soccorso Piste Marco Pena, le Forze dell’Ordine ed il Corpo Forestale dello Stato, quest’ultimo anche per la collaborazione nell’organizzazione della gara”. “L’augurio – ha concluso il presidente Cherri - che questa sia la prima, di una lunga serie di gare che si svolgeranno in futuro a Frontignano a partire dalla prossima stagione invernale, nella certezza che la promozione di questa disciplina sportiva, oltre ad assolvere ad una basilare funzione socio educativa in particolare per i giovani, rappresenti anche per le località in cui essa si esercita, un veicolo promozionale molto incidente sullo sviluppo economico e commerciale del territorio”.

domenica 8 marzo 2009

IMPRESE/ PMIMARCHE: SEMINARIO FORMATIVO GRATUITO PER SUPERARE LA CRISI

MONTALTO MARCHE - PmiMarche mette a conoscenza delle imprese che dopo l’ottimo riscontro riscosso la scorsa settimana ad Ascoli Piceno si svolgerà un nuovo seminario formativo gratuito dal titolo: “Superare la crisi in quattro mosse. Metodologie e strumenti per razionalizzare le imprese nel periodo di crisi”. I temi che verranno affrontati nella giornata formativa tratteranno: organizzazione della produzione, razionalizzazione acquisti, costi industriali; strumenti per la tutela dell'impresa; diagnosi energetica e controllo di gestione. Questo nuovo incontro si terrà presso la “Sala del Museo Sistino” sita in Piazza Sisto V a Montalto delle Marche il giorno prossimo 18 Marzo a partire dalle ore 9,30. La partecipazione è a numero limitato. Saranno accolte le iscrizioni secondo l’ordine di arrivo fino ad esaurimento dei posti. Tutte le imprese del territorio soni invitate a partecipare. Per informazioni rivolgersi a PmiMarche ad Ascoli Piceno allo 0736813284 o 3881484582 oppure via mail direzione@pmimarche.org e sul sito www.pmimarche.org.

RUGBY/ TRIS DI VITTORIE PER LA SOLTEC SAN BENEDETTO DEL TRONTO

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 9 mar. - Amatori Rugby Macerata - Samb Under 15 (0 a 93) L’Under 15 di Sandro Simonetti ha giocato alle 13,00 fuori casa contro il Macerata la. Partita non particolarmente impegnativa per i nostri ragazzi “terribili” contro una Macerata incompleto e rimaneggiato.Vittoria scontata, ed ora ci si prepara per la partita decisiva contro la capolista, sperando di fargli uno scherzetto. Samb Under 17 - Ludom Avezzano Rugby (32 a 10) L’Under 17 di Settimio Valentini ha giocato alle 14,30 in casa contro l’Avezzano la 3° Giornata di Andata Girone A, 1° fase interregionale. Partita decisiva dei ragazzi rossoblu che dovevano gettarsi alle spalle la brutta partita giocata e persa contro il Gran Sasso. Nonostante numerosi giocatori non al meglio della forma, i ragazzi rossoblu, nel primo tempo, dopo una partenza fulminea, con meta nel primo minuto del capitano Ciccarelli, hanno dominato la partita schiacciando i forti avversari abruzzesi nei loro ventidue per larghi tratti ma senza riuscire a concretizzare, in punti, questa superiorità; comunque il tempo si è chiuso in vantaggio per 15 a 5, con altre due mete del mediano di mischia Ciccarelli. Nel secondo tempo, i ragazzi sambenedettesi hanno saputo reggere il veemente ritorno dell'Avezzano e con altre tre mete, messe a segno da Fabio Ubaldi e Marco Pignati (2) hanno chiuso la partita sul 32 a 10. Questa la formazione: Della Ventura, Zambianchi A., Ubaldi, Zambianchi G., Meherzi, D'Angelo R., Ciccarelli (cap), Palestini, D'Angelo M., Fusco, De Santis, Del Colle, Del Zompo, Annibali, Felicetti; in panchina Berni, Boniolo, Pignati, Franceschi. Con questo incontro si è conclusa l'andata del girone Elite U17. Samb Under 19 - Centralmotor RugbyTerni (17 a 14) L’Under 19 di Angelo Massi, questa domenica ha giocato contro il Terni la 6° giornata del girone di ritorno. La Samb ha iniziato la giornata subito in salita, vista l’indisponibilità di molti ragazzi della propria rosa per infortuni, influenze e... gite scolastiche che complicano ulteriormente il già difficile cammino di questa squadra di leoni. I ragazzi hanno cominciato subito con una buona pressione, ma dopo alcune fasi confuse, arrivava la meta del Terni che approfittava di un buco centrale. Meta trasformata e siamo a 0 a 7. Ma oggi la Samb non ci sta a perdere e subito dopo realizza due mete di potenza e astuzia con due autentici fuoriclasse che rispondono al nome di Vaglieco e Falaschetti di cui una realizzata da Pignati e il primo tempo si conclude con il risultato di 12 a 7. Nel secondo tempo il Terni ritorna prepotentemente in partita, ma la Samb “tosta” non è facile da schiacciare e realizza un’altra splendida meta con Traini. Subiamo una meta del Terni verso la fine della partita, ma riusciamo a controllare l’incontro agevolmente fino al fischio dell’arbitro che dice che è finita. Abbiamo. Fidas Amatori Rugby Teramo – Samb Seniores La seniores ha giocato fuori casa il Teramo per l’incontro dell’8° giornata di ritorno del girone 2 alle ore 14,30. Partita difficile per mancanza di uomini e per via del valore dell’avversario che si è dimostrato forte e tecnico. La partita inizia subito male per i Rossoblu, che hanno subito la prima meta dopo appena un minuto. Giornata calda che ha fiaccato oltre misura le gambe, di tutti i giocatori in campo, e diversi giocatori hanno abbandonato l’incontro anzitempo per via di infortuni vari, fino al fischio dell’arbitro che ha decretato che per oggi era sufficiente.

domenica 1 marzo 2009

RUGBY SAMB/ L’UNDER 15 DI SIMONETTI HA ARCHIVIATO L’ENNESIMA BELLA VITTORIA!


SAN BENEDETTO DEL TRONTO - Questa domenica hanno giocato tre delle nostre squadre: l’Under 15 e l’Under 17 fuori casa, e la Seniores in casa. La under 19 ha riposato. San Lorenzo – Samb Under 15 (10 a 29) L’Under 15 di Sandro Simonetti ha giocato alle 10,30 fuori casa contro il San Lorenzo la 7° giornata di ritorno del Campionato Under 15.Partita difficile e impegnativa, che i rossoblu hanno vinto con una bellissima prova di carattere, che gli consente di balzare al secondo posto della classifica. Gran Sasso - Samb Under 17 (31 a 12) L’Under 17 di Settimio Valentini ha giocato alle 12,00 fuori casa contro il Gran Sasso la 2° Giornata di Andata Girone A, 1° fase interregionale. Era la partita tra le prime due del girone elite, avrebbe dovuto essere una delle più belle partite del campionato, ed invece è venuto fuori un incontro combattuto sì, ma infarcito di errori grossolani dove ha vinto chi ha sbagliato meno, o ha saputo meglio approfittare degli errori dell'avversario. I rossoblu, forse risentendo eccessivamente dell'elevata tensione della vigilia, hanno steccato in alcuni ruoli chiave, concedendo all'avversario ben oltre i suoi meriti, ed accumulando ben due cartellini gialli (espulsione temporanea) ed un rosso (espulsione definitiva) quando, nelle tredici partite precedenti, avevano subito solo due gialli. Il punteggio finale ha premiato gli abruzzesi che però non hanno brillato, mettendo in evidenza un gioco basato solo sulle qualità del mediano di apertura e sui suoi up and under. Al contrario, i ragazzi del coach Valentini, pur dominando la touche e capaci di mantenere l'avversario sulla difensiva per larghe fasi dell'incontro, non sono stati capaci di concretizzare le loro fasi d'attacco. Tutto ciò dovrebbe far riflettere i nostri ragazzi su come affrontare l'incontro di ritorno. Comunque, nella giornata generalmente opaca del XV rossoblù, sempre buone le prestazioni delle terze linee Fusco e De Santis, del mediano di mischia Ciccarelli, autore delle due mete, e dell'estremo Della Ventura. Questa la formazione: Della Ventura, Zambianchi A., Zambianchi G., D'Angelo R., Meherzi, Pignati, Ciccarelli (cap.), Ubaldi, D'Angelo M., Fusco, Palestini, De Santis, Del Zompo, Capriotti, Felicetti; in panchina: Annibali, Del Colle, Franceschi. Samb Seniores- Praetoriani (31 a 42) La seniores ha affrontato in casa i Pretoriani Recanati per l’incontro della 7° giornata di ritorno del girone 2 alle ore 14,30. Partita dai due volti della Samb, che ha giocato male il primo tempo e benissimo il secondo. Infatti, dopo aver impattato la prima meta dei pretoriani, i ragazzi di Massi subivano senza reagire gli attacchi della trequarti avversaria, che chiudevano il primo tempo in vantaggio per 35 a 7. Durante il riposo tra il primo e il secondo tempo, le parole del presidente giocatore Aleandro Fioroni, caricavano nel giusto modo i rossoblu che rientravano in campo intenzionati a provare a ribaltare il risultato. Il gioco asfissiante dei rossoblu consentiva di realizzare 4 mete a 1 nel secondo tempo. I pretoriani, spaventati dalla mole di gioco dei rossoblu, si innervosivano al punto di subire tre cartellini gialli per gioco scorretto. Rimane il rimpianto per non aver giocato tutto l’incontro con la stessa intensità. Partita da incorniciare per il n°6 Partemi, autore di tre mete, che ha saputo giocare con qualità e quantità mettendoci il cuore. Bravissimi tutti.