Google+ Followers

domenica 15 novembre 2009

MARCHE/ IL GOVERNATORE SPACCA HA VISITATO LA MISERICORDIA DI ASCOLI


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 15 NOV. – Il Governatore della Regione Marche, Gian Mario Spacca, ha fatto visita ai volontari della Misericordia di Ascoli. A dargli il benvenuto presso la sede posta proprio dinanzi all’Ospedale Mazzoni di Ascoli, oltre al Coordinatore, Ignazio Buonopane, c’era anche un nutrito numero di volontari. “La visita del Governatore – ha riferito Buonopane – ha sicuramente inorgoglito l’operato dei nostri volontari. Nel corso dell’incontro tanti sono stati i temi toccati. Spacca ha ascoltato con grande interesse il resoconto della nostra attività sia per quel che riguarda il 118 sia per quel che riguarda i progetti speciali. Riguardo a questi ultimi abbiamo illustrato i risultati raggiunti sia di quelli portati a termine che di quelli ancora in corso. Abbiamo reso noti al Governatore anche quelli che sono i progetti futuri in particolare in ambito sociale, chiedendogli di assicurare sempre una maggiore intenzione a questo comparto. Soprattutto alla luce dei forti tagli, circa 300 mila euro, che si preannunciano nel Comune di Ascoli ad opera del nuovo Assessore ai Servzi sociali, Donatella Ferretti, avallati a quanto pare dal Sindaco Guido Castelli, che sicuramente non si rendono conto delle difficoltà quotidiane in cui si opera in quest’ambito, forse perché non ne hanno mai toccato con mano le problematiche. Quelli che intendiamo portare avanti, nonostante i tagli del Comune, sono progetti di assistenza alla popolazione del Piceno soprattutto in questo particolare momento, in cui sta venendo meno una certezza fondamentale come il lavoro. Il presidente Spacca si è dimostrato molto attento e partecipe alle tematiche illustrategli ed ha riconosciuto il ruolo storico importante di tutte le Misericordie delle Marche, alle quali ha confermato la collaborazione dell’Ente. Con Spacca ci siamo complimentati per come sia riuscito ad abbreviare di quasi due terzi i tempi di attesa per i pagamenti delle Asl alle Associazioni come la Misericordia. Prima toccavano anche i 12 mesi oggi si stanno attestando sui 120 giorni, che purtroppo però sono ancora pochi per rimborsare congruamente l’operato dei volontari. La Misericordia di Ascoli, infatti, opera attualmente senza dipendenti, solo grazie agli sforzi dei volontari con le poche risorse finanziarie di cui disponiamo come comparto sociale e che a quanto s’apprende l’Amministrazione comunale di Ascoli vorrebbe ulteriormente ridurre”.La Misericordia di Ascoli Piceno si costituisce nell’ottobre 2002 assorbendo l’associazione Humanitas del Piceno che già operava nel territorio dal 1999. Le gravi esigenze del territorio Piceno nel mondo dell’handicap, di chi soffre, di chi è solo, di chi non ha un aiuto per poter rispondere alle proprie necessità, l’impossibilità di enti o di istituzioni a dare risposte concrete a tutti, hanno spinto alcuni operai, imprenditori, pensionati, professionisti, casalinghe e giovani, di diversi ceti sociali, ad unirsi, a collaborare insieme per tentare di dare una mano, una parola di conforto, una risposta possibilmente concreta a chi chiedeva soltanto di essere considerato. Lo spirito che lega ogni confratello della Misericordia di Ascoli proviene dalla profonda convinzione di ognuno che fare del bene aiuta a sentirsi meglio; questa non è una convinzione di comodo ma il vero traino che coinvolge tutti nella nostra Misericordia e che ha consentito a questa, seppur piccola e giovane associazione, di svolgere un grande ruolo primario nella città di Ascoli. Quanti grazie, quanti sguardi compiacenti, quante mani tremolanti ma forti nella loro dignità ci hanno circondato d’affetto. Da questo cibo e da questi sentimenti abbiamo tratto linfa vitale per superare le vere e grandi difficoltà economiche ed organizzative per costruire un’associazione degna del nome che porta.

Nessun commento: