Google+ Followers

lunedì 21 dicembre 2009

ASCOLI P./ ROUND TABLE: UN 2010 SPUMEGGIANTE ALL’INSEGNA DEL PICENO


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 21 DIC. – La tradizionale serata degli auguri della Round Table 27 di Ascoli Piceno svoltasi nei giorni scorsi, quest’anno si è trasformata in una vera e propria conferenza programmatica per il 2010. I meriti di quest’originale impostazione sono tutti del vulcanico presidente Marco Bernardo, che a vedere un tabler con le mani in mano proprio non ci può stare. Così sbrigati i convenevoli iniziali con lo scambio di alcuni doni tra i soci e l’obbligatorio omaggio personale del Presidente alle esponenti del gentil sesso presenti, si è cominciato subito a lavorare. Per fortuna che ad allietare il clima di lavoro c’erano i manicaretti di Lucio Sestili, titolare dell’Enoteca Kursall ove si è svolta la serata, cui ha partecipato anche il presidente di IV Zona della Round Table Italia, Angelo Davide Galeati. Il primo punto all’ordine del giorno affrontato è stato l’analisi dell’attività finora svolta. Si è rimarcata in particolare la serata ad Offida ove si è tradotto in termini pratici uno dei principali intendimenti che Bernardo sta portando avanti: l’apertura del Tavola verso gli altri Club del Piceno ma anche del Circondario. In tale ottica si è anche discusso della possibilità di fondare e rifondare nuove tavole. Si è parlato di una Round Table a Teramo ma anche di Fermo e Macerata. La discussione si è però particolarmente soffermata sul prossimo importante appuntamento che vedrà impegnata la Tavola ascolana. Il prossimo venerdì 29 gennaio i Tabler ascolani vareranno il primo premio annuale che il Club consegnerà ad un personaggio di caratura nazionale che si è particolarmente distinto nella sua attività. Il premio chiamato “Il Piatto in Tavola 2010”, consisterà appunto in un piatto di ceramica realizzato esclusivamente per la Round Table 27. “Sul nome del premiato – ha affermato Bernardo - c’è ancora riserbo. Di sicuro finora c’è che il locale dove si svolgerà la serata è il ristorante Santa Lucia di Graziano Simonetti in Via Valle Chifenti, riconosciuto dai più come uno dei migliori locali del nostro territorio”. Alla serata degli Auguri erano anche presenti il presidente cittadino del Club 41, Fabio Petroni, e l’ex presidente nazionale Diego Giacoboni. Entrambi si sono fatti portatori di due messaggi: uno ludico ed uno di solidarietà. Quello ludico ha riguardato l’invito ufficiale alla Round Table alla manifestazione Maial Fest che si terrà ad Ascoli il 15, 16 e 17 gennaio. Quello di solidarietà ha riguardato la presentazione di un cd per ultimare il finanziamento della Casa dei Giovani che Club 41 anche in collaborazione della Round Table Italia hanno realizzato ad Onna, paese vicino a L’Aquila distrutto dal sisma dell’aprile scorso. Infine, tanto per non smentire le sue qualità, Bernardo ha anche accennato alla costituzione ad Ascoli di un Lady Circle, ovvero un club per sole donne, già gemellato alla Round Table International a livello mondiale. Solo a tarda notte, il Presidente ha liberato i suoi Tabler.

mercoledì 16 dicembre 2009

ASCOLI/ JUDO, DE BERARDINIS PROTAGONISTA ALLO STAGE DI LIGNANO


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 17 DIC. - Il maestro Giuseppe de Berardinis, insegnante dell’Ad Judo Cento Torri Ascoli Piceno è stato inserito nel prestigioso novero dei Docenti al secondo Seminario Internazionale di Kata di Judo tenuto a Lignano Sabbiadoro presso il Centro Ge.Tur. nei giorni scorsi. Lo stage ha seguito il secondo Torneo Internazionale “A” di Kata di Judo organizzato dalla European Judo Union. Quattro sono stati i Docenti federali impegnati: il maestro Piero Comino, settimo Dan Judo, che ha approfondito lo studio del Nage no Kata e del Katame no Kata, il maestro Daniele Mainenti ed il maestro Andrea Faccioli entrambi quinto Dan Judo ed atleti della Nazionale Italiana di Kata di Judo che hanno analizzato il Ju no Kata ed il Kodokan Goshin jutsu. Giuseppe de Berardinis quinto Dan Judo ed Atleta della Nazionale italiana di Kata di Judo, invece ha mostrato e spiegato il contenuto del Kime no Kata anche conosciuto con il nome di Shinken Shobu no Kata, studio originale delle così dette Forme del Combattimento reale.

martedì 15 dicembre 2009

ASCOLI P./ MISERICORDIA: VINCE LA LOTTERIA E LA DONA AL PROGETTO UMANITARIO


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 15 DIC. – Si aggiudica un ambito soggiorno in Kenia con volo aereo incluso e senza esitare lo dona tutto in beneficenza all’associazione che aveva organizzato la sottoscrizione a premi. È avvenuto nei giorni scorsi in occasione dell’estrazione della lotteria di beneficenza della Misericordia di Ascoli Piceno per finanziare il “Progetto Diana – Misericordia per l’Africa”. Il protagonista del nobile gesto avvenuto presso il ristorante Boccaccio Life è un dipendente della Croce Rossa di Ascoli Piceno, Maurizio Virgili. “Un grazie veramente di cuore – ha affermato Elia Gabirelli, governatrice della Misericordia di Ascoli, va a tutti coloro che hanno partecipato alla cena di beneficenza tenutasi a favore del Progetto Diana! Ma un grazie particolare e davvero grande va a Maurizio Virgili, il quale ha vinto il primo premio della Lotteria, ma che ha subito deciso di non ritirare devolvendo il totale valore del viaggio al nostro Progetto”. Alla serata presso il noto locale nel centro storico di Ascoli hanno preso parte ben oltre un centinaio di benefattori ai quali è stato proiettato un significativo documentario dei risultati ottenuti dal Progetto Diana in Kenia. “Con il progetto Diana – ha aggiunto Ignazio Buonopane, coordinatore dell’Associazione - la Misericordia di Ascoli ha provveduto a finanziare, in parte, la costruzione di una casa di accoglienza per l'infanzia, il children centre mayungu. Il centro è gestito da Maria Luisa Travaglia e suo marito Renato Valeri che vivono in kenya da 11 anni e l'idea di realizzare questa splendida struttura nasce proprio da loro.Il progetto Diana nasce invece nel 2006 da Luana Fabiani Luana e da mia figlia Daniela, che ne sono tuttora le responsabili per la provincia di Ascoli. Il children centre mayungu apre i battenti il 21 gennaio 2008 e ospita attualmente 53 bambini , la nuova fase del progetto prevede il mantenimento degli ospiti e le spese di gestione”. Infine i numeri dei biglietti vincenti della Lotteria di Beneficenza del Progetto Diana - Misericordia per L'Africa: primo premio 2463, secondo premio 1797, terzo premio 2495, quarto premio 2532 e quinto premio 2962. I premi potranno essere ritirati presso la Misericordia di Ascoli nella sede posta dinanzi l’Ospedale Mazzoni.

lunedì 14 dicembre 2009

GROTTAMMARE/ UN CORSO PER FARSI LA BIRRA DA SÈ

(PRESSOFF.INFO) GROTTAMMARE/ AP, 15 DIC. – Un esclusivo corso d’introduzione alla produzione artigianale della birra è quanto si terrà presso il Sabya Beach, noto ristorante e stabilimento balneare a Grottammare, la prossima domenica 20 dicembre. Ad organizzarlo è l’associazione L’Osteria Volante di cui è fondatore il sommelier Anselmo Calenti. L’evento, allestito in collaborazione con la pizzeria locanda La Giara e l'emporio Camaioni entrambi di Pagliare del Tronto, frazione di Spinetoli, sarà diretto da un docente di produzione e cultura birraria, Daniele Merli. “Il corso – afferma Calenti - prevede l’introduzione a nozioni teoriche ed applicazioni pratiche, dalla macinazione alla fermentazione della birra prodotta con il metodo all-grain, fino alla cottura con attrezzatura casalinga. La partecipazione comprende colazione, pranzo con degustazione di birre artigianali ed il testo !La tua birra fatta in casa! di Bertinotti & Foraggi edizione FAG Milano. Sarà inoltre messo a disposizione un mezzo gratuito da e per la stazione di S. Benedetto del Tronto per chi arriverà in treno!. Informazioni ed iscrizioni al telefono 338.1111080 o via mail coppiere@virgilio.it oppure presso La Giara tel. 0736.899293 o mail otorino_69@yahoo.it.

giovedì 10 dicembre 2009

BASKET/ TOWERS: SABATO AD ASCOLI MATCH VERITÀ CON LA TECMECO LUCERA

(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 10 DIC. – Quello di sabato cui è chiamato l’Ascoli Towers Basket contro la Tecmeco Lucera non può non essere un test verità. Gli Ascolani del presidente Luigi Prevignano, infatti, arrivano a quest’appuntamento dopo ben 4 sconfitte consecutive: di cui una interna con la capolista Italcom Campobasso, e tre esterne a Fondi, Pescara e l’ultima a Giulianova. Un direzione che capitan Andrea Cempini e compagni sabato alle ore 21 al PalaBasket di Via Sparvieri sono tassativamente obbligati ad invertire. Purtroppo però per coach Maurizio Caponi quella contro il Lucera non sarà una certo una missione facile. I Foggiani, sebbene in classifica occupano una sola posizione avanti ai Piceni (con 10 punti al loro attivo a fronte degli 8 dell’Ascoli), sono una squadra di assoluto valore dove spicca il nome di uno dei più mortiferi cecchini ancora in circolazione, Donato Di Monte. Nonostante i suoi 41 anni Di Monte è il classico tiratore cui affideresti il tiro da 3 che può valere la tua vita. Una carriera la sua trascorsa a crivellare retine di parquet di B1 da assoluto protagonista, costantemente oltre i venti punti di media ed una stagione a 15 punti di media in Legade, quando ancora si chiamava A2, a Trapani a fianco di un certo Ron Rowan a Trapani. Di Monte, però non è l’unico punto di forza del Lucera: ce ne sono almeno altri 3 a partire dal play-guardia di Brindisi, Giovanni Sardano, passando per le ali Diego Ismael Onetto (uruguaiano con passaporto italiano) e Marco Sisto di Termoli, fino ad arrivare al play di Roma Dario Lanfaloni. Insomma un reparto esterni da far invidia almeno al 50 per cento delle altre compagini del Girone G. E’ invece sotto le plance che il Lucera accusa le maggiori difficoltà e sarà lì dove gli Ascolani dovranno insistere forti di un Cempini che a pieno titolo si sta continuando ad affermare come il miglior lungo in termini offensivi. Un apporto fondamentale per portare a casa i due punti lo dovranno ovviamente fornire anche tutti gli altri compagni di squadra a cominciare dall’ala pivot Jacopo Roberti e dagli esterni Mirco Elia, Daniele Aniello e Luca Fillari che, seppur tra alti e bassi, hanno dimostrato di aver più di un asso nella manica. A condurre l’incontro saranno gli arbitri Luigi D’Angelo e Marco Pazzaglini, cui sarà richiesta una grande attenzione e scrupolo. Tra le curiosità questa settimana, oltre alle promozionali con l’aperitivo al Bar Ro.Ma. e la collaborazione con l’Ascoli Calcio, questo sabato alle ore 18.30 si svolgerà una gara amichevole di minibasket tra i giovanissimi locali guidati da coach Aniello e quelli del Folignano Basket della presidentessa Raffaela Depergola guidati dall’istruttore Francesco Petrelli in collaborazione con Mirko Quintili.

domenica 6 dicembre 2009

OFFIDA/ ROUND TABLE: TELEFONO AZZURRO, MISSONE COMPIUTA A DIFESA DELL’INFANZIA VIOLATA


(PRESSOFF.INFO) OFFIDA, 7 DIC. – In vista della tradizionale serata degli Auguri, che avrà luogo il prossimo venerdì 18 novembre, s’allarga la famiglia della Round Table 27 di Ascoli Piceno In un conviviale ad Offida presso la Cantina del Picchio ha fatto, infatti, l’ingresso alla Tavola Ascolana l’imprenditore edile Luca Vallorani. A curare l’ingresso di Vallorani nell’esclusivo club ascolano è stato l’ex presidente Francesco Petrelli coadiuvato dall’imprenditore Domenico Fratoni, fino all’anno scorso Grande amico della Tavola n.27. “L’entrata in Tavola di un giovane ma molto attivo imprenditore come Vallorani – ha commentato il presidente della Round Table 27, Marco Bernardo – non può che riempirci d’orgoglio perché rappresenta un risultato assolutamente positivo del lavoro che stiamo facendo sul territorio ormai da anni. Uno dei nostri scopi fondamentali è infatti quello di favorire i contatti fra i giovani che esercitano diverse professioni od esplicano diverse attività lavorative nell’intera nostra provincia e nel suo circondario. Altra finalità del Club è quella di spronare ogni nostro membro a contribuire, soprattutto in questo particolare momento di difficoltà che attanaglia il Piceno, con il suo personale esempio al prestigio della propria professione od attività lavorativa. Vallorani, che attualmente è al vertice di tre società edili che stanno dando a vario titolo lavoro a varie maestranze, rappresenta sicuramente un esempio da seguire. La sua attuale realtà lavorativa è, da sottolineare, il frutto del suo ingegno e di quello dei suoi soci, che pressoché da zero risorse ma con delle grandi competenze hanno saputo emergere”. La serata di Tavola è stata poi anche una preziosa occasione per portare a compimento il tradizionale service annuale del Telefono Azzurro. Ad Offida sono state distribuite, a fronte di piccole ma preziosissime donazioni all’Associazione che difende l’infanzia, tutte le candele in possesso della Tavola. L’operazione di raccolta fondi a favore del Telefono Azzurro era già partita un paio di settimane fa con due giornate trascorse davanti allo storico Caffè Meletti su iniziativa del presidente Bernardo insieme ai soci Petrelli, Angelo Davide Galeati, Matteo Meletti e Fausto Minervini e Renato Pierantozzi. Alla serata ad Offida, allietata dalle leccornie dello chef Emidio Pasqualini, hanno preso parte oltre che gran parte dei membri della Round Table, anche l’attuale presidente del Club 41 di Ascoli, il dottor Fabio Petroni, accompagnato dal past president nazionale del 41, Diego Giacoboni, e dai soci Paolo Nespeca, Giampietro Cesari e Domenico Vannicola. Presente anche una delegazione del Rotare ed alcuni imprenditori della zona, tra cui spiccava il titolare della rinomata vitivinicola Ciù Ciù, Walter Bartolomei, che nell’arco della cena ha dato ampio sfoggio dei suoi vini con uan prestigiosa verticale commentata passo passo dal suo collaboratore Tito Galanti.

giovedì 3 dicembre 2009

FOLIGNANO/ FLAIANI: “AL LAVORO PER IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI”

(PRESSOFF.INFO) FOLIGNANO, 04 DIC. – L’amministrazione comunale di Folignano guidata dal sindaco Angelo Flaiani, proseguendo la linea tracciata dalla precedente Giunta, riproporrà il Consiglio comunale dei Ragazzi. “L’iniziativa - comunica il primo cittadino – comporterà un impegno organizzativo da parte dell’Amministrazione non indifferente di modo da permettere davvero a tutti i giovani residenti di prendervi parte. A tale proposito ho incaricato il consigliere comunale Daniele Ricciotti di stilare un progetto per riattivare l'iniziativa e concertarne le modalità di attuazione con tutti gli Istituti scolastici operanti sul territorio”. Nei giorni scorsi si sono svolti già incontri interlocutori, che hanno sin da subito evidenziato un grande interesse da parte delle Dirigenti scolastiche. Innanzitutto l'arco temporale del progetto si estenderà per tre anni scolastici, prevedendo per il primo anno, ovvero da oggi fino a giugno 2010, una fase curata interamente dagli Istituti scolastici, volta ad insegnare ai ragazzi, nell'ambito della materia “Cittadinanza e Costituzione”, i fondamenti dei diritti e dei doveri di ciascun cittadino, oltre ad una conoscenza più ampia delle istituzioni locali, con visite guidate ai luoghi di rappresentanza ed alle sedute del Consiglio comunale. A partire da settembre 2010, con l'avvio della campagna elettorale e delle successive elezioni, si avrà l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale dei ragazzi, Ccr, che durerà in carica, come da bozza del regolamento tuttora in fase di stesura, un anno scolastico. Una data importante che il primo Consiglio comunale dei ragazzi incontrerà sul suo cammino sarà il 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia che cadrà il 17 marzo 2011.“Con l’'istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi – riprende Flaiani – è nostra intenzione far crescere giovani preparati su diritti e doveri, con uno spiccato senso di cittadinanza italiana, affinché diventino protagonisti della vita delle Istituzioni, mostrandosi consapevoli ed entusiasti dell'Anniversario che festeggeremo. Un'altra finalità è poi rappresentata dal costruire nei ragazzi una coscienza civica responsabile delle proprie scelte, insegnandogli anche ad avere cura e rispetto degli ambienti e dei luoghi pubblici, in quanto patrimonio comune. Avere, insomma, a cuore le sorti del proprio territorio, per difenderlo e farlo crescere”. Gli studenti coinvolti nell'iniziativa saranno i ragazzi residenti che frequentano, sul territorio o in altri comuni, le classi quarta e quinta elementare e la prima, seconda e terza media.