Google+ Followers

venerdì 15 gennaio 2010

ASCOLI PICENO/ DOMANI, SABATO 16 GENNAIO, ENTRA NEL VIVO IL MAIAL FEST 2010

(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 15 GEN. – Domani, sabato 16 gennaio, l’Ascoli Maial Fest, l’ormai celebre manifestazione organizzata dal Club 41 di Ascoli entra nel vivo. Da oggi inoltre in tutti i ristoranti del Centro storico aderenti all’iniziativa del 41, “Il Maiale in Tavola”, sarà possibile gustare menù dedicati al maiale per l’intera durata della manifestazione. Addirittura qualche ristorante, come Lorenz, Santa Lucia, Da Marco e Le Scuderie i succulenti piatti incentrati sul maiale li proporrà anche tutti i fine settimana del mese. In particolare nella prestigiosa location de Le Scuderie in Corso Mazzini, il nuovo maitre, Tonino Camaioni, apprezzato da tutti per essere stato il fondatore ed il conduttore per anni di un locale simbolo della ristorazione cittadina, C’era Una Volta, proporrà a pranzo un menù con primo e secondo a soli 12 euro. “Domani, che è un po’ la giornata clou, all’ormai tradizionale Pork Race Trophy – ha illustrato Fabio Petroni, presidente del Club 41 di Ascoli -, la spassosissima corsa dei maialini giunta alla sua quinta edizione, s’aggiungerà un avventurosa sezione di tiro con l'arco su sagome di maialini in movimento appositamente create per l’evento a cura del Gruppo Arcieri cento Torri. Altra novità è rappresentata dalla collaborazione con l’Istituto Tecnico Agrario di Ascoli, sotto la direzione del professor Di Lorenzo, socio del club, che ha anche sviluppato un progetto più ampio per gli studenti. Anche quest’anno centinaia sono le prenotazioni di amici del Club 41 un po’ da tutta Italia ed anche dall’estero. A patrocinare l’iniziativa ci sarà poi ancora Corti Fedudali by Casato, che distribuirà un vino dedicato al Maial Festi, come ha garantito l’amministratore Antonio Cocci. A dare una sostanziale mano al Maial Fest poi ci saranno, coem ormai tradizione, il Salumificio Costantini, la MadeBus del socio Pasqualino Del Bello, e la Provincia di Ascoli Piceno, come hanno garantito gli assessori Pasquale Allevi e Giuseppe Mariani oltre ovviamente al presidente Piero Celani. Non ancora ben chiaro è il patrocinio del Comune di Ascoli, ma siamo sinceramente ottimisti che il nuovo sindaco Guido Castelli non si vorrà distinguere in negativo riguardo al suo predecessore, nonostante finora si sia riscontrato qualche silenzio di troppo di chi in passato non ha lesinato passerelle alla manifestazione”. Sempre domani sera la cena di gala è prevista a Roccafluvione, ove ci sarà un estemporanea d’arte del maestro Patrizio Moscardelli, che ha già realizzato l’opera simbolo del Maial 2010 un magnum di rosso piceno avvinto da 41 salsicce, e la domenica il tradizionale farewell presso il rinomato Oleificio della Famiglia Fratoni.

Nessun commento: