Google+ Followers

domenica 28 febbraio 2010

PICENO/ AMICI: “ORA A PALMIANO SI NAVIGA VELOCE CON L’ADSL”

PALMIANO – Da qualche giorno a Palmiano si naviga veloce. “Anzi velocissimo”, conferma il sindaco Giuseppe Amici. Già perché grazie all’Adsl navigare in Internet è molto più semplice oltre che veloce ed economico. “Tenevamo a questa iniziativa – sottolinea il primo cittadino – perché era anche uno dei punti fondamentali del nostro programma elettorale. Abbiamo individuato nella Tecno General un interlocutore valido ed efficiente”. “Vogliamo che Palmiano sia un paese moderno in tutto e per tutto – dice il sindaco Amici -. Sino ad oggi per collegarsi a Internet era necessaria una fastidiosa attesa di diversi minuti. Ora in un batter di ciglio si naviga, si inviano mail. Tutto estremamente utile per i nostri uffici, ma anche per chi utilizza abitualmente internet come studenti e lavoratori”. Fabio Verdecchia è l’Amministratore della Tecno General , l’azienda che ha portato e sta portando la connettività GetBy ed altri servizi nelle zone cosi dette “Digital Divide” come il Comune di Palmiano. “Uno dei nostri obiettivi – spiega Verdecchia - era quello di portare la connettività proprio a Palmiano, non tanto per l’aspetto del business, perché chiaramente anche pur coprendo l’intero Comune, il numero di contratti “papabili” di certo non coprono le spese sostenute. Abbiamo sposato il progetto Palmiano proprio per il fatto che dal punto di vista delle autostrade informatiche, Palmiano è ancora sulla corsia di immissione, certamente non a causa dell’Amministrazione comunale. Con il progetto GetBy Palmiano, vogliamo dimostrare che con la tecnologia Wifi possiamo arrivare in qualsiasi punto, con un servizio impeccabile e migliore dei già noti operatori che promettono di tutto giocando sulle necessità, ormai indispensabili, della gente. Come si può accedere ai tanto decantati servizi al cittadino se poi una connessione veloce non è disponibile?”. La Tecno General è nata 20 anni fa nella nostra provincia e dopo poco sono state aperte due filiali dirette, una a Rimini e una a Roma dove tutt’ora i miei colleghi operano nel settore dell’Information Technology. L’azienda opera fondamentalmente su 3 settori: l’It, Retail e Voip/Wifi L’Information Technology è da sempre l’attività principale con la costruzione, la manutenzione e l’installazione di Server e Personal computer. Il reparto Retail, tratta per la maggior parte clienti esteri che vengono in Italia ed aprono catene di negozi diretti. Ad oggi curano circa 800 negozi su tutto il territorio Italiano. Da circa 5 anni si stanno occupando anche di telefonia Ip, con un software che funge da centralino telefonico, prodotto indicato e indirizzato esclusivamente alle Aziende. Proprio partendo dal fatto che, un centralino Voip ha bisogno per poter sfruttare al 100% le sue potenzialità di una connessione Adsl veloce, da qui ed in certi casi presso alcuni clienti , hanno dovuto “portare” l’Adsl tramite antenne Hyperlan Wifi Partendo da questo fatto, hanno notato che i Clienti erano e sono soddisfatti, ma hanno potuto evitare il famoso ultimo miglio dettato dalla solita Telecom con tutte le problematiche e non solo, fin dove le vecchie linee telefoniche sono disponibili per l’Adsl. Perciò, nel 2009 hanno realizzato le prime tratte GetBy , partendo da una connettività su fibra ottica tramite aziende specializzate. Oggi coprono tutta la Vallata dell’Aso e parte del territorio del Fermano, ma stanno incrementando la struttura con le prossime installazioni. Proprio in questi giorni stanno per aprire un nuovo punto di partenza del segnale preso direttamente dalla fibra ottica, lungo la strada Mezzina, con altri 100 Mbit a disposizione degli attuali e futuri clienti.

PICENO/ UDC: ASSURDO CHIUDERE PER 13 MESI LA MEZZINA PER LAVORI


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 01 MAR. – “Oggi siamo in strada assieme ad altri colleghi di diversi partiti e forze politiche per manifestare la solidarietà e la partecipazione dell’UdC ai residenti ed utenti della Mezzina, che l’Amministrazione provinciale intende chiudere per ben 13 mesi, pressoché insensibile a disagi e rischi che detta chiusura ingenererà all’intero territorio, dalle attività produttive ai servizi, in particolare ai punti di emergenza sanitaria, al 118 ed al trasporto pubblico”. Lo afferma il nuovo esponente del direttivo provinciale dell’UdC, Francesco Petrelli. “Diverse – spiega Petrelli - sono le ragioni che motivano la nostra presa di posizione. Da quella di scegliere tra le alternative alla Mezzina la provinciale 176 Collecchio, strada stretta e piena di curve, denotando oltre che una scarsa conoscenza del territorio anche una preoccupante irresponsabilità. A quella d’avvisare della chiusura tutt’altro che tempestivamente e dovutamente i Sindaci dei territori, che subiranno pesanti ripercussioni dalla deviazione del traffico, soprattutto per i mezzi pesanti (addirittura ci sono attività residenti lungo la Mezzina che non sono state neanche avvertite della chiusura). Passando per la totale indifferenza della prescrizione da parte del Comune di Offida a non chiudere la strada, dettata contestualmente al rilascio del permesso a costruire alla ditta appaltatrice. Indifferenza altresì mostrata verso l’organizzazione dei Mondiali Junior di Ciclismo del prossimo agosto, che dovrà subire quantomeno pesanti modifiche”. “Ad oggi – conclude l’esponente dell’Unione di Centro -, la decisione del presidente della Provincia, Piero Celani, e del suo assessore Pasquale Allevi, di chiudere completamente una strada per l'ammodernamento, è davvero assurda. L’Amministrazione non può nemmeno appellarsi alla mancanza di fondi, in quanto nel dicembre scorso aveva garantito che sarebbero stati usati i soldi del ribasso d’asta per costruire dei bypass, ovvero bretelle provvisorie”.

mercoledì 10 febbraio 2010

GROTTAZZOLINA/ PMIMARCHE: PREMI ALLE PMI PIU’ VIRTUOSE

(PRESSOFF.INFO) GROTTAZZOLINA/ FM, 10 FEB. - Sabato 13 Febbraio 2010 alle ore 10 presso la Swedlinghaus di Grottazzolina si terrà l’assemblea delle imprese Associate alla PmiMarche (Asscociazione Marchigina per la tutela delle Piccole e Medie Imprese).
L'assemblea sarà presieduta dal presidente Domenico Fratoni, dal direttore Andrea Calvaresi, dal segretario organizzativo Francesco Petrelli, a fare gli onori di casa sarà Davide Longo presidente dell’associazione provinciale PmiFermo, nonché titolare della Swedlinghaus.
Nell’occasione si rifletterà sull’anno trascorso e si approfondiranno le opportunità che si affacciano con il nuovo anno per le imprese marchigiane. Ci sarà anche una novità, perché la Direzione regionale proporrà il varo di un premio su base regionale per sottolineare l’operato delle pmi più virtuose. Nelle intenzioni c’è quella di premiare la pmi che in assoluto si è maggiormente distinta e quelle che si sono messe più in luce nei vari settori. Ad assegnare i meriti sarà una commissione apposita composta da illustri esponenti del mondo economico, istituzionale e civile della nostra regione Marche.
Verranno presentati i nuovi ed innovatisi servizi che la PmiMarche metterà in campo per il 2010 onde poter sostenere al meglio le imprese associate.
Tutte le imprese del territorio sono invitate a partecipare.
Info: pmimarche@email.it; pmifermo@email.it, 0736813284

domenica 7 febbraio 2010

ASCOLI P./ TOWERS, IN CRISI DI CUORE E CAMPOBASSO NE APPROFITTA

ASCOLI TOWERS – CESTISTICA CAMPOBASSO: 77 - 86
ASCOLI: Cempini 33, Pecchia 5, Roberti 7, Quarchioni 6, Fillari 13, Aniello 2, Di Silvestro, Elia 2, Almeoni e Tortolini 9. Coach: Maurizio Caponi.
CAMPOBASSO: Greco, Casasola 11, Del Prete 11, Sergio Biagio 9, Sergio Luigi 7, Pellegrini 19, Della Felba 23, Dragojevic 6, Calcagni, Romito. Coach: Sandro Di Salvatore.
ARBITRI: Di Benedetto Salvatore di Bari e Pellegrini Pasquale di Ruvo di Puglia.
NOTE: parziali 17-26, 19-17, 23-22 e 18-21.(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 07 FEB. – Quella contro la Cestistica Campobasso è una sconfitta che scotta. Scotta innanzitutto perché di fronte ad un avversaria non certo irresistibile (73 punti su 86 sono stati realizzati dal quintetto schierato all’inizio), gli Ascolani hanno difettato di un elemento fondamentale per avere la meglio in questi tipi di gare: il cuore. Per quasi i sette ottavi dell’incontro, infatti, i Bianconeri hanno inseguito tra alti e bassi gli ospiti, che davvero senza fare nulla di trascendentale (40 degli 86 punti li hanno messi a segno con tiri da sotto) hanno punito gli errori, soprattutto di concentrazione e dedizione, dei locali. Le maggiori carenze i padroni di casa le hanno evidenziate ancora una volta nel reparto esterni, in cui se in attacco è mancata un po’ troppa lucidità e responsabilità nelle scelte individuali, in difesa è mancata quell’aggressività e quella determinazione che non possono assolutamente venir meno in un match tra le mura amiche. Il coach Maurizio Caponi ha fatto davvero del tutto per ovviare alle carenze dei suoi: ha rimescolato più volte le carte azzardando anche quintetti molto squilibrati sul reparto lunghi ove la superiorità sugli avversari era ben netta (col 55% hanno vinto la battaglia a rimbalzo). Il capitano Andrea Cempini ancora una volta si è confermato l’assoluto dominatore della plance tirando dal campo col 74% e dalla lunetta col 100%, per un totale di 33 punti, accompagnati da ben 11 rimbalzi. Meno importante del solito, ma comunque positivo, è stato l’apporto di Roberto “Toro” Tortolini limitato nel suo agire da un metro arbitrale sicuramente discutibile che alla fine ha privilegiato il dinamismo dei mezzi lunghi ospiti. L’altro fondamentale motivo per cui scotta questo brusco arresto casalingo è perché ha rappresentato un occasione persa per la classifica davvero più unica che rara. Il Fondi con cui coabita al terz’ultimo posto in classifica rispettava un turno di riposo, mentre le due squadre dietro, il Venafro a 2 punti ed il Monopoli a 4, se la vedevano con la prima e seconda della classe. La Società guidata dal presidente Luigi Prevignano dovrà assolutamente verificare le motivazioni di questa ormai troppo evidente “crisi di cuore” dei propri atleti. Un operazione questa che vedrà impegnato anche il tecnico Caponi, che sicuramente al corrente di questo scoramento dei suoi, aveva lavorato in settimana molto sulla difesa, come poi si è visto sul parquet quando i suoi sono riusciti a recuperare anche 15 punti arrivando sul 50 a 49 a mettere le testa avanti.

sabato 6 febbraio 2010

ASCOLI/ DON ANGELO CIANCOTTI DECORATO DALL’ORDINE DI MALTA


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 06 FEB. – Un importante onorificenza dell’Ordine pro Merito Melitensi dell’Ordine di Malta è stata concessa nei giorni scorsi a Don Angelo Ciancotti, Cappellano provinciale presso la Questura di Ascoli Piceno. A conferire la decorazione concessa per Decreto del Sovrano Consiglio è stato il il Gran Priore di Roma S.E. il Venerando Balì Fra' Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, accompagnato dal Pro Cancelliere Marchese Loredano Luciani Ranier, Cavaliere di Onore e Devozione Probando in Obbedienza. Il conferimento è avvenuto a seguito della Santa Messa celebrata nella sua cappella privata da S.E. Monsignor Silvano Montevecchi, Vescovo di Ascoli Piceno e Cappellano Gran Croce Conventuale ad honorem dell’Ordine. Presenti alla cerimonia molti Confratelli e Consorelle della Delegazione di Ascoli Piceno e Fermo guidata dal Nobiluomo, Andrea Nannerini, Marchese di Nannarini, Patrizio di Fermo e Cavaliere di Grazia e Devozione. Istituito nel 1920, l'Ordine Cavalleresco pro Merito Melitensi ha lo scopo di ricompensare i meriti acquisiti con attività che hanno dato onore e prestigio al Sovrano Militare Ordine di Malta. Sicuramente di rilievo è stata la presenza ad Ascoli di Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, che è stato il gran commendatore, cioè superiore religioso, dei cavalieri professi e dei cavalieri e delle dame in obbedienza dell'Ordine di Malta. È stato eletto a tale ufficio nel 2004, dopo essere stato per venti anni nell'ordine (dal 1993 come cavaliere professo). Precedentemente è stato, dal 1994 al 1999, gran priore di Lombardia e Venezia. Fra il 1999 ed il 2004 ha fatto parte del sovrano consiglio, organo che assiste il gran maestro nelle sue funzioni di governo. Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto discende da un'antica famiglia comitale trevigiana poi trasferitasi a Roma, da sempre legata alla Santa Sede; fra i suoi avi si annovera un direttore de L'Osservatore Romano (il nonno), mentre suo fratello Giuseppe è l'attuale presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano. Si è laureato in lettere e si è specializzato in archeologia cristiana e storia dell’arte presso l'Università La Sapienza di Roma. Ricopre l'incarico di assistente alla direzione della Biblioteca della Pontificia Università Urbaniana, nella quale ha insegnato come Ordinario greco classico. Dal 7 febbraio 2008, in conseguenza della scomparsa di frà Andrew Bertie, Principe e Gran Maestro dell'ordine dal 1988, ha assunto le funzioni di Luogotenente interinale, con il compito di guidare l'ordine di Malta fino all’elezione del nuovo Principe e Gran Maestro. Questo incarico è cessato l'11 marzo 2008 con l'elezione di fra' Matthew Festing. Nella foto da sinistra Don Angelo, il Vescovo Montevecchi, Della Torre, Luciani Ranier e Nannerini.

venerdì 5 febbraio 2010

ASCOLI P./ BASKET, SABATO CONTRO LA CESTISTICA CAMPOBASSO PER COMINCIARE LA RISALITA

(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 05 FEB. – Nonostante l’infermeria sia ancora affollata da pazienti con vario titolo di patologie, per l’Ascoli Towers domani sera, sabato 6 gennaio, al PalaBasket di via Sparvieri con palla a due alle ore 21 c’è un solo imperativo: vincere! Contro l’avversaria di turno, la Cestistica Campobasso, l’obiettivo dei 2 punti è tassativo in quanto gli Ascolani non possono non ricominciare la risalita della classifica a marce, per giunta, forzate. Attualmente gli Ascolani occupano la terz’ultima posizione in classifica in coabitazione con la Virtus Fondi a 10 punti. Sotto gli uomini di coach Maurizio Caponi c’è la Banca Etruria Venafro ad 8 e la Fortitudo Monopoli. Per fortuna che in questo turno sia il Venafro che il Monopoli dovranno vedersela lontano da casa rispettivamente con la capolista Italcom Mens Sana Campobasso e con la vice Soavegel Francavilla. Il tempo di sperare nelle sventure altrui, però, è finito ed è giunto invece quello di mettere a frutto al massimo sia gli sforzi societari (che con l’acquisto del pivot Roberto Tortolini ha dimostrato di credere fortemente in questa stagione) sia le direttive di Caponi. Un appello particolare dei tifosi è rivolto al reparto esterni della compagine bianconera, in quanto quello dei lunghi, almeno, finora rappresenta una delel eccellenze dell’intero girone. Contro il Campobasso di coach Di Salvatore dai vari Pecchia, Fillari ed Elia ci si aspetta un contributo maggiore sia in termini offensivi e che difensivi. Di lavoro in quest’ultimo ambito, infatti, domani sera ce ne sarà a iosa considerato il valore in attacco dei molisani soprattutto, con la coppia Marco Pellegrini ed Andrea Casasola. I due romani, infatti, rappresentano la spina dorsale offensiva del Campobasso in ogni parte del fronte d’attacco. Con Casasola un play guardia di oltre 190 cm l’arco dei 6 metri e 25 è più che ben presidiato, mentre nei pressi delle plance i quasi 2 metri di Pellegrini si fanno sentire anche per via del suo dinamismo. Insomma quella che attende capitan Andrea Cempini e compagni è tutt’altro che una passeggiata, vista e considerata soprattutto la posta in palio. Per la cronaca si tenga conto che la Virtus Fondi rispetterà il turno di riposo e quindi l’occasione di superarla in classifica è particolarmente ghiotta.

PICENO/ CENA IN MASCHERA DEGLI INGEGNERI AD OFFIDA

(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO/ AP, 05 FEB. – Arriva il Carnevale e ritorna la quinta edizione di Progettissima 20/10, la cena e festa di carnevale degli Ingegneri iscritti all’Ordine di Ascoli Piceno. L’appuntamento è per domani sera, sabato 6 febbraio alle ore 20, presso la magnifica location della Vinea Marche in via Garibaldi 65 ad Offida. A darne notizia, per conto del presidente del Consiglio dell’Ordine di Ascoli, Pasquale Ubaldi, è l’ingegner Paolo Nespeca. “Quando la società ci chiama – afferma Ubaldi - siamo sempre capaci ed orgogliosi di rispondere e mettere a disposizione della comunità le nostre competenze ed esperienze con dedizione e spirito di gruppo. Di fronte alle difficoltà ed alle emergenze siamo sempre pronti a dire “presente”. Grazie a tutti. Questo spirito di gruppo pensiamo però debba essere alimentato e rafforzato, è per questo che tra tanti impegni e difficoltà dedichiamo un pò del nostro tempo per organizzare Progettissima. La quinta edizione vorremmo che fosse un bel momento per comunicare alla società tutta, che noi ingegneri siamo bravi a gestire le emergenze, ma anche a progettare serenità. Saremo davvero in tanti a festeggiare il Carnevale insieme”. Assolutamente allettante è il menù che delizierà i palati degli Ingegneri del Piceno: Pecorino marinato,tortino d'erbe e ricotta, Insalatina di baccalà e polentina ai funghi tanto per cominciare, poi strozzapreti al tartufo e maccheroncini al ragù della tradizione con scaglie di fossa, quindi stinco di vitella con patate novelle e cicorietta saltata, infine tris di dolci e vino cotto. Il tutto sarà condito, da musica, ballo e spettacolo grazie alla partecipazione dell’orchestra Free Live. Per informazioni ci si può rivolgere alla segreteria dell’Ordine allo 0736.258143 oppure direttamente al presidente Ubaldi al 338.8112027.