Google+ Followers

lunedì 12 aprile 2010

SPINETOLI/ CALCIO, SUCCESSO IMPORTANTE PER IL LIBERO SPORT CONTRO LA SPORTING PICENA

(PRESSOFF.INFO) SPINETOLI, 13 APR. - Sabato importantissimo quello appena trascorso per quanto riguarda la Terza categoria, soprattutto nel girone P di Ascoli Piceno. Mentre in testa si giocava lo scontro al vertice tra il Porta Romana e il Mozzano, al Velodromo di Monticelli si è giocata la partita tra Libero Sport e Sporting Picena, entrambe appaiate a quota 41 punti in classifica e che si giocavano in questo match una buona possibilità di finire il campionato centrando la qualificazione ai play-off. Dopo la vittoria per 3-2 all'andata, anche stavolta, davanti a un nutrito pubblico, il Libero Sport si è ripetuto con lo stesso risultato, portandosi quindi da solo in piazza solitaria al quinto posto, e centrando la quarta vittoria consecutiva. D'altra parte invece una Sporting in caduta libera ha raccolto oggi la quarta sconfitta su altrettante partite, permettendo all'11 di De Paoli di recuperare ben 12 punti in soli 360 minuti, finendo a -3 quando solo un mese fa i punti di vantaggio sui bianco-neri erano di 9 punti. Partita maiuscola quella di Monticelli, con Botticelli, per gli amici Jo, che ha sbloccato il risultato dopo un assedio durato dieci minuti. Il vantaggio dura però solo 4 minuti, visto che Passalacqua dal dischetto pareggia i conti. Nella ripresa poi è un capolavoro assoluto di Buccoliero a riportare in vantaggio i suoi, segnando un gol alla Maradona alla squadra in cui militava fino all'anno scorso, gol che tra l'altro ha fatto il giro della rete grazie anche alle riprese del dirigente bianco-nero Matteo Crotali, meglio conosciuto come Termosifone, che ha filmato la prodezza balistica del fantasista del Libero Sport. Al 70' però un rigore dubbio ha concesso agli ospiti di pareggiare i conti dal dischetto, con Di Cesare bravo a spiazzare Silvestri. Quando tutti si aspettavano il pareggio, il Libero Sport, in 9 contro 10 per le espulsioni di Fratoni e Giordani quest'ultimo per proteste sul rigore, grazie anche a un gol nato da angolo dubbio ha piazzato il colpo all'89° con Francesco Silvestri a deviare di schiena un angolo di Cameli. Tifosi sugli spalti in estasi quindi, soddisfattissimi del risultato dei loro beniamini, e che tra l'altro hanno invocato per tutta la partita l'ingresso di Passaretti, bandiera e trascinatore della squadra bianco-nera, oggi rilegato in panchina dal mister De Paoli. Grande gioia quindi quella dei bianco-neri, usciti vincitori dallo scontro diretto, ma con la partita finita anticipatamente visto che alcuni dirigenti della Sporting, tra cui il presidente Lapati presente neanche in distinta che ha invaso il campo, che hanno cominciato a inseguire l'arbitro per il rettangolo con l'intento di malmenarlo, costringendolo di fatto a finire la partita prima del previsto e a rinchiudersi negli spogliatoi. Brutti episodi quindi, ma che non cambiano la sostanza della partita, e ora ai bianco-neri di Mariani, salvo squalifiche agli ospiti per recidività, basteranno 4 punti per la matematica qualificazione ai play-off. Vedremo in queste ultime due giornate cosa succederà, e si prevederanno sicuramente 180 minuti di fuoco.

Nessun commento: