Google+ Followers

mercoledì 12 maggio 2010

FERMO/ PMIMARCHE: “MADE IN FERMO” SPOPOLA A SINGAPORE


(PRESSOFF.INFO) FERMO – “Osare contro la crisi! Potrebbe essere lo slogan di molte piccole e medie imprese del Fermano che in questa fase di depressione economica si giocano davvero tutte le carte in loro possesso. Se il gioco fosse un poker una scala a colore è quella che nell’ultima fiera a Singapore è stata servita ad un nostro associato, la Swedlinghaus di Grottazzolina che alla Fha, la Food Hotel Asia, il più noto appuntamento del settore ospitalità per quel che riguarda tutto il settore del Sudest asiatico”. A renderlo noto è Francesco Petrelli, segretario regionale di PmiMarche, la sigla che racchiude PmiFermo, e che a sua volta s’identifica a livello nazionale in PmItalia. “Nonostante fosse la terza volta che la Swedlinghaus esponeva a Singapore – spiega Petrelli -, mai aveva riscosso un successo così evidente. Merito del grande consenso registrato, secondo quanto riferitoci da Davide Longo, ai vertici dell’Azienda, è da attribuirsi principalmente ad un esclusivo modello di affettatrice a volano che non avevamo finora mai esposto. Una macchina di produzione totalmente artigianale con un design sicuramente attuale che ha lasciato a bocca aperta davvero gran parte degli operatori, in particolare quelli di più alta fascia, in quanto si tratta di un modello di particolare eleganza. Molta curiosità è stata scaturita anche dal fatto che, trattandosi di una macchina a volano, quindi utilizzabile anche manualmente, ha rappresentato una grande novità per questa parte di mondo, in cui l’automazione è un po’ la parola d’ordine. Come ci ha riferito Longo, esporre questa macchina è stato un vero e proprio azzardo che però sin dalle prime battute della fiera si è trasformato un autentico successo di ordini e di prestigio per l’Azienda ed il Made in Fermo”. “La Swedlinghaus – ha concluso Petrelli -, come molte altre aziende nostre associate stanno investendo molto sull’estero con grandissimi sacrifici ed è per questo che siamo ben lieti di sottolineare i loro successi. Puntare sull’estero è sicuramente uno dei modi migliori per combattere questa crisi che ormai ci avvolge da terzo tempo. All’internazionalizzazion la nostra associazione presta molta attenzione perché comunque è un capitolo che non concede spazi all’improvvisazione ed all’estemporaneità. La Swedlinghaus non è certo la prima volta che si reca a Singapore ma negli anni è riuscita ad aprirsi consistenti fette di mercato in mercati come il Vietnam, Macao, le Filippine, l’Australia, l’Indonesia ed Hong Kong”.

Nessun commento: