Google+ Followers

venerdì 15 ottobre 2010

ASCOLI P./ QUARTIERI: “PRG INADATTO PER I CENTRI STORICI”


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 15 OTT. – “Il Prg così come è comunemente strutturato e applicato non sia questo strumento insostituibile e irrinunciabile, sia un metodo di pianificazione valido si per certi contesti e certi luoghi, ma assolutamente inadatto per altri: centri Storici, aree di risulta, aree dismesse, zone industriali medio piccole e già urbanizzate, ovvero tutte realtà che si sviluppano con movimento rapido, con domande spesso nuove, per iniziative di singoli o piccoli gruppi. Servono strumenti di indirizzo facili, condivisi dagli operatori, dai cittadini, strumenti che diano spazio alla flessibilità rapida, che siano di volano per lo sviluppo e che facciano da collante tra il pubblico e il privato. La piramide va rovesciata, non c’è più un Prg che impone confini, ma bisogna che chi realmente vive e sviluppa la città fornisca dal basso al Prg gli indirizzi, e che questi vengano compresi in un nuovo tipo di normativa aperta e flessibile. Questa è l’idea. Propositori possono essere i cittadini, società di scopo e di servizio come appunto questo nuovo consorzio, l’università e così via, tutti soggetti che l’amministrazione può coordinare tramite tecnici aperti a questo tipo di sperimentazione”. È questa una delle riflessioni prodotte dal noto architetto imolese Alessandro Quartieri, che ha maggiormente scosso l’affollata platea della presentazione del neonato Cep, Consorzio Edile Piceno, svoltasi nei giorni scorsi presso la splendida Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani nella centralissima Piazza del Popolo di Ascoli.
Le considerazioni dell’architetto Quartieri sono risultate di particolare attualità per la Città di Ascoli, in cui l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Guido Castelli ha recentemente annunciato il riaffidamento del Prg al 74enne architetto Pierluigi Cervellati. A moderare l’acceso convegno arricchito dai contributi dell’attentissima platea in cui spiccavano le presenze dell’assessore della Regione Marche, Antonio Canzian e dei consiglieri regionali Valeriano Camela e Giulio Natali, è stato Andrea Calvaresi, il direttore di PmiMarche, l’associazioen di riferimento del Cep. Tra gli interventi più apprezzati, oltre a quelli dei rappresentanti delle istituzioni, vi sono stati quelli del presidente del Consorzio, Domenico Caioni, del presidente e vicepresidente regionale di PmiMarche, rispettivamente Domenico Fratoni e Davide Longo. In particolare a quest’ultimo è stata anche affidata la nota inviata dal Segretario nazionale PmItalia, Roberto Battisti. Del consorzio fanno parte le aziende Siva, Caioni Costruzioni, Its, Sice, Ls Metalmeccanica, Fratelli Natalizi, Cm Infissi.

Nessun commento: