Google+ Followers

domenica 23 settembre 2012

(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 23 SET. – “Se il nuovo filone dell’inchiesta su Franco Fiorito, l’ex capogruppo in Regione Lazio del Pdl, verterebbe su una somma totale di denaro pubblico speso in radio e tv di 18.622 euro, cosa dovremmo pensare e fare noi di fronte ad amministratori locali che spendono centinaia di migliaia di euro in giornalini, televisioni, sondaggi e manifestazioni a proprio uso e consumo come se l'informazione dei vati mass media privati locali fosse carente?”. A chiederselo è Francesco Petrelli dell’Udc. “Addirittura – afferma Petrelli – questi amministratori dopo le vicende del Pdl Laziale risulta che avrebbero avuto la faccia tosta di recarsi a Roma a sollevare la questione morale, lamentandosi del verticismo nella gestione locale del partito, spesso guidato da figure calate dall'alto e nominate non certo attraverso criteri meritocratici. Il bello che è che, se non si riferivano ai loro vertici regionali, forse parlavano perfino di loro stessi. Davvero curioso, perché localmente dovrebbero sapere bene che chi non ha condiviso la questione morale del partito lo ha lasciato a volte rinunciando perfino alle poltrone”. “La delusione per questi amministratori – conclude l’esponente dell’Udc –, purtroppo cresce quotidianamente ed è difficile consolarsi pensando che a loro confronto, almeno riguardo alla comunicazione, “Er Batman” di Anagni sembrerebbe un dilettante allo sbaraglio”.

Nessun commento: