Google+ Followers

mercoledì 31 ottobre 2012

BASKET/MATCH DELICATO PER LA SANGIORGESE COL CUS MACERATA

(PRESSOFF.INFO) PORTO SAN GIORGIO/ FM, 31 OTT. – È un match delicatissimo quello che attende questo sabato la Sangiorgese Basket 2000. Alle ore 21.15 sul parquet amico della Palestra Borgo Rosselli arriverà, infatti, la capolista Cus Macerata che dai Sangiorgesi del patron Dante Rossi è avanti solo di 2 lunghezze, proprio quelle in ballo sabato. Purtroppo i Sangiorgesi dopo una partenza a razzo con tre vittorie consecutive sono incappati in due sconfitte. In quella interna con il Porto San Giorgio del coach Paolo Del Buono ha sicuramente pesato l’assenza pivot nigeriano di 204 centimetri, Festus Osamuy Egbobawaye. Ad Ancona invece a mancare è stato l’apporto della forte ala pivot Marco Pagliericcio che nel secondo quarto ha dovuto lasciare il rettangolo di gioco. Entrambe però sicuramente scenderanno in campo contro il Cus. Chi non ci sarà in questa gara che potrebbe segnare il proseguo del campionato degli uomini del presidente Alesandro Virgili è il playmaker Luciano Luciani, lontano da Porto San Giorgio per impegni di carattere extra sportivo. “La squadra – ha affermato il coach, Stefano Carducci -, in questi ultimi due confronti è andata male perché non sta giocato come dovrebbe. Abbiamo sicuramente pagato ancora qualche problema d’integrazione, ma siamo certi di superarli già dalla prossima gara perché tutti i ragazzi si stanno allenando con una grandissima intensità che non può che far ben sperare. Col Cus Macerata sarà una partita importante non solo per la classifica ma perché arriviamo da due sconfitte consecutive e dobbiamo assolutamente reagire e mostrare segnali forti di ripresa. Purtroppo le due sconfitte sono state meritate in particolar modo quella di Ancona, dove abbiamo incontrato una squadra molto attrezzata. Sono fiducioso comunque che la squadra farà prontamente bene, anche perché prima delle due battute d’arresto s’erano visti progressi evidenti sul piano del gioco e dell’amalgama di squadra. Di certo per essere all’altezza d questo campionato dobbiamo essere più combattivi in difesa e non possiamo non collaborare al meglio in attacco”.

Nessun commento: