Google+ Followers

martedì 2 settembre 2014

FERMO/ ALLA GIROLA VA IN SCENA LA SAGRA DELLA POLENTA FARCITA AL FORNO

Primo Rogante

"Quest'anno vista la grande richiesta distribuiremo la polenta calda anche la domenica mattina".


(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 02 SET. - Questa sempre più rinomata sagra, che quest’anno, a fronte della sempre più grande richiesta degli anni precedenti distribuirà la polenta calda l'intera domenica mattina del 7 settembre, aprirà gli stand giovedì 4 settembre, anche se da lunedì scorso hanno preso il via gli incontri religiosi in onore del Sacro Cuore di Gesù per il quale i festeggiamenti hanno luogo ogni anno. A darne notizia è il vicepresidente dell’associazione organizzatrice, Girola Viva, il noto imprenditore Primo Rogante, che insieme al presidente Luigi Mezzabotta, sono l’anima di questa manifestazione: “E’ trascorso un altro anno, ancora un anno di cambiamenti, innovazioni, discussioni, ma siamo di nuovo pronti ad accogliere alla nostra Sagra della polenta al forno farcita a marchio registrato ancora più ospiti della scorsa edizione. Provenendo, infatti, da diversi anni di crescendo di numeri, sentiamo il dovere di migliorare e perfezionarsi senza però perdere lo stile davvero “casareccio” che ci contraddistingue”. La festa si svolge fino a domenica 7 settembre. Per il programma religioso oltre agli incontri religiosi del lunedì 1, martedì 2 e mercoledì 3, giovedì 4 settembre alle 20.45 la processione consacrerà l’inizio dei festeggiamenti per non dimenticare che lo spirito con cui si svolge l’intera manifestazione è sostenuto dall’ideale religioso sotto la protezione del quale poniamo noi stessi e la buona riuscita dell’evento. La nostra Associazione ritiene che tutte le sagre dovrebbero tornare alla loro vera origine, ovvero quella di festeggiamenti legati a contesti religiosi, come avviene nel nostro caso. Ciò non solo per una questione di fede, ma anche per dare certezza che i proventi raccolti vengano effettivamente impiegati per cause nobili ovviamente fatte salve le spese, che sono tutt’altro che poche. Questo della sagra legata al contesto religioso potrebbe essere un criterio che le Amministrazioni potrebbero seguire per regolamentare una realtà ormai fin troppo dilagante. Realtà che una volta regolamentata e definita potrebbe anche attrarre equi finanziamenti vista l’alta valenza turistica ormai comprovata. Ritornando al programma. Sabato 6 settembre sarà la volta della Messa Vespertina alle ore 18.30 ed infine domenica 7 settembre alle ore 10 la Santa Messa con la partecipazione del Coro parrocchiale ed alle 18 altra Santa Messa che chiuderà spiritualmente i festeggiamenti. Altrettanto sostanzioso è il programma civile dei festeggiamenti che ruotano attorno alla Sagra. Ufficialmente il primo appuntamento sarà giovedì 4 settembre alle ore 21.30 con la commedia dialettale “Do je mettemo le mà” della compagnia “Gli Indimenticabili” di Torre San Patrizio. Venerdì alle ore 19 comincerà la Sagra vera e propria che per la prima sera sarà allietata dalla gara di briscola e dalla cover-band “Area” col tributo a Luciano Ligabue. Sabato, che rappresenta un po’ la giornata di punta, alle 14 scatterà l’ora della Gara di bocce in ferro su campo libero, alle 14.30 le finali della diciassettesima edizione dei giochi popolari, alle 19 ovviamente l’apertura degli stand ed alle 21.30 tutti a ballare con l’orchestra “Federico e le Follie”. Domenica gran finale con l’orchestra “I Ballo Sballo”, con apertura stand sempre alle 19. Novità della domenica i cantastorie e gli stornellatori delle Marche con inizio spettacolo de "La Martinichia" alle ore 17. “Sperando in una affluenza numerosa - ha concluso Rogante - e nella buona riuscita della festa, diamo orgogliosamente l’appuntamento a tutti in contrada Girola”.

Nessun commento: