Google+ Followers

domenica 2 novembre 2014

ASCOLI/ SC: BENE SINDACO, LU BATTENTE SARÀ CAPITALE DELLA MOVIDA COME IBIZA

Petrelli: "Attendiamo opere pubbliche alla Dubai finanziate con gli incassi della nuova Tasi"


La movida ad Ibiza.
(PRESSOFF.INFO) ASCOLI PICENO, 02 NOV. - "Non tutti i mali vengono per nuocere. L'annuncio da parte di qualche cittadino di una campagna contro la movida molesta ed il degrado in centro storico, può essere l'occasione buona per la realizzazione di uno di quelli che da tempo si palesa come uno dei più inconfessabili sogni proibiti del sindaco di Ascoli Piceno: una città dei balocchi a Lu Battente". Ad affermarlo è l'incaricato provinciale di Scelta Civica per l'Italia, Francesco Petrelli. "Nonostante non ne abbia mai proferito parola in pubblico - spiega Petrelli - non serve certo la sfera di cristallo per intravedere quello che da anni sembrerebbe il disegno del primo cittadino di Ascoli, per dar finalmente sfogo alle istanze di tanti giovani ascolani, ovvero quello di realizzare una sorta di contenitore cittadino per la movida, che possa rappresentare anche un opportunità per nuove e giovani imprese. Contrariamente a quanto sostenuto da noi, che avremmo voluto individuare questo contenitore, rigorosamente di qualità, in centro storico, come avviene in tutte le capitali del turismo mondiale, applicando modelli consolidati in connessione sia con le attività già esistenti, ma sopratutto rendendo produttive le grandi risorse immobiliari del Comune, spesso lasciate in abbandono, il sindaco sembrerebbe vederlo bene a Lu Battente, una zona decentrata ma che gli è evidentemente molto a cuore. Grazie a questa intuizione Lu Battente diventerà definitivamente il vero grande polo d'attrazione turistica per le nuove generazioni. Il centro storico sarà invece dedicato alla terza età con sagre della salsiccia a prezzi convenzionati con le proloco in ogni largo, serate di liscio nelle piazze più importanti, entusiasmanti requiem nei teatri, degustazioni di camomille in gazebo sopraelevati per godersi meglio il panorama, corsie dedicate per pullman giramondo a tre piani e strade ferrate per trenini ad idrogeno. A Lu Battente, oltre alla nuovissima bretella ad elevata automazione, come prospettato in campagna elettorale, sorgerà anche un mirabile ponte ad un'unica arcata che potrà gestire nel migliore dei modi le frotte di giovani nottambuli che eleggeranno così la zona a capitale del turismo anche by night, visto che secondo in numeri dell'Arengo per quello by day siamo già al top". "Davvero non resta che complimentarsi - conclude l'esponente di Sc - con le visioni illuminate e lungimiranti di un sindaco che grazie all'aumento dell'occupazione sotto i suoi impulsi e la sorprendente crescita demografica derivante, sta appaltando importanti opere pubbliche già finanziate con i nuovi introiti della Tasi e gestendo uno sviluppo immobiliare alla Dubai. Del resto il 60% degli ascolani c'avevano visto bene nel rieleggerlo...".

Nessun commento: